Agrobiodiversità e cultura rurale

Pero

Pyrus communis

Angelica

E' una pera molto antica e piuttosto diffusa sul territorio nazionale.

Avallo

Il pero Avallo era presente in Emilia almeno da XVIII secolo, sopratutto nelle zone di montagna.

Bianchino

Si hanno testimonianze della pera “Biancolina” già nel 1800.

Cocomerina d'inverno

Questa antica varietà di pero deve il suo nome alla particolare colorazione, rosso intenso, della polpa a piena maturazione.

Cocomerina precoce

In Romagna, la maggiore concentrazione di questi peri a polpa rossa si trova in comune di Verghereto,

Covate

Il nome della pera “Covate” deriva probabilmente dalla modalità con cui essa veniva conservata nel passato...

Giugno

Vista l’epoca di maturazione comune, la pera di San Giovanni è stata spesso confusa con la pera Giugna o Giugnola.

Mora di Faenza

E' una pera di antica origine, coltivata soprattutto nella collina faentina.

Nobile

Il pero Nobile è una varietà antica. La pera Nobile veniva cotta al forno o nell’acqua con le castagne.

Rampino

Il Pero Rampino, detto anche di San Giorgio, è un pero dell’antica tradizione dei frutteti del Ferrarese e della Romagna, soprattutto nel Ravennate.

Pero di S.Giovanni

E' una varietà di pero che matura, in genere, nella seconda metà di giugno e che viene denominata, appunto, “San Giovanni”.

Scipiona

Varietà di pera originaria dell’Inghilterra.

Spaler

Le pere Spalér venivano cotte al forno o con le castagne.

Virgolosa

Varietà di origine incerta, forse francese, anche se di antichissima coltivazione in Italia.

Volpina

L’origine non è nota, ma nel passato il pero Volpino ebbe una elevata diffusione in Romagna.

Azioni sul documento

Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it