Aiuti e agevolazioni

Danni terremoto 2012

Gli interventi attivati dalla Regione a favore dell'agricoltura a seguito del terremoto del maggio 2012

Cosa fa la Regione

Il sisma del maggio 2012 che ha colpito parte del territorio emiliano-romagnolo, ha avuto devastanti effetti anche sull’economia agricola, con notevoli danni agli edifici produttivi e rurali.

Per favorire il superamento dell’emergenza e sostenere la ripresa economica del settore agricolo, sono stati attivati diversi interventi, esposti in modo specifico nell’inserto della rivista Agricoltura  di maggio 2013.

Nel sito dedicato  sono presenti tutte le informazioni relative ai criteri e le modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione, il ripristino, la ricostruzione di immobili ad uso produttivo, distrutti o danneggiati, ma anche per la riparazione e l’acquisto di beni mobili strumentali all’attività e per la ricostituzione delle scorte distrutte o danneggiate, previste dalle diverse ordinanze del Commissario per la ricostruzione.

Sempre nel sito regionale è presente l’applicativo informatico SFINGE, tramite il quale è possibile presentare le domande di contributo (nella forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà).

L’amministrazione regionale ha predisposto anche la costituzione del  fascicolo elettronico unico , legato all'anagrafe delle aziende agricole, allo scopo di agevolare l’utilizzazione di tutte le informazioni circa le perizie e valutazioni dei danni da terremoto effettuate presso le aziende agricole del territorio colpito, al fine di facilitare la fruizione di questa documentazione soprattutto in occasione di erogazione di contributi.

Tale funzionalità è rivolta sia ai tecnici delle province colpite dai sismi del 20 e 29 maggio 2012 sia ai tecnici, ingegneri e periti interessati dalla valutazione dei danni (perizie giurate).

La competitività delle imprese nasce anche da maggiori opportrunità grazie alla ricerca e all’ innovazione, con questo obiettivo la Regione Emilia-Romagna ha approvato un bando che stanzia risorse per 4 milioni di euro destinati a sostenere progetti di innovazione delle produzioni agroalimentari di maggiore importanza dell’area colpita dal sisma.

Il bando, che scade il 12 agosto prossimo, è rivolto a Università, enti di ricerca pubblici e privati, sia nazionali che esteri, ma anche ad aziende agricole, cooperative di trasformazione, di commercializzazione e consorzi;  maggiori informazioni  sono disponibili nel sito.

 

 

 

A chi rivolgersi

Informazione sui contributi:

Struttura del commissario delegato per la ricostruzione - Tel. 051-527.8257 - 051-527.8262

e-mail: agriterremoto@regione.emilia-romagna.it

posta elettronica certificata - PEC: agriterremoto@postacert.regione.emilia-romagna.it

 

Informazione sul fascicolo unico:

Servizio Informativo-Informatico Agricolo Regionale

Segreteria del Servizio - Tel. 051-527.4288

Masetti Tiziano: Tel. 051-527.8084

Ragazzini Claudio: Tel. 051-527.8081

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 12/07/2013 — ultima modifica 09/03/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it