Novembre - dicembre 2017 Anno 45, n. 11-12

Mensile della Regione Emilia-Romagna.

Editoriale

Dalla California alla Cina per costruire sviluppo e innovazione

Siamo la regione italiana che cresce di più, con un Pil di 138 miliardi, 56 miliardi di export, un ecosistema dell’innovazione organizzato intorno a 7 cluster e 82 laboratori industriali, un sistema di ricerca e alta formazione all’avanguardia e una piattaforma Big data che si sta affermando a livello internazionale. Ma siamo certi si possa fare di più. Con il Patto per il Lavoro ci siamo posti un obiettivo concreto: arrivare al 2020 con un livello di disoccupazione del 4-5%, dopo averla portata dal 9% di inizio legislatura al 6,4% attuale con le stime più recenti che parlano del 6 per cento a fine anno. Un traguardo a cui stanno puntando tutte le politiche regionali, ma a cui devono concorrere, decisamente più che in passato, l’internazionalizzazione e l’attrattività. Internazionalizzazione delle istituzioni, delle imprese e dei sistemi formativi e capacità di attrarre investimenti strategici, capitale umano e progetti innovativi e ad alto valore aggiunto.

P artner di questa azione collettiva – perché costruita insieme alle istituzioni locali, alle rappresentanze economiche e sociali, alle imprese e alle università regionali – sono alcuni tra i governi più avanzati al mondo. Il land tedesco dell’Assia, partner storico, con cui celebriamo 25 anni di collaborazione. La regione cinese del Guangdong, con oltre 100 milioni di abitanti, meta della nostra ultima missione in occasione della “Settimana della cucina italiana nel mondo”. Tre le tappe: a Canton, per una nuova edizione del World Food Research and Innovation Forum; a Shanghai, per promuovere le nostre straordinarie produzioni agroalimentari; a Pechino, per rimuovere le barriere non tariffarie che ostacolano l’esportazione di nostri importanti prodotti agricoli.

E, ancora, la regione sudafricana del Gauteng, con cui abbiamo firmato un accordo importante, che sta già dando luogo a fruttuose collaborazioni su importanti progetti che coinvolgono università e imprese anche in ambito agroalimentare, e la California dove, con un presidio già attivo in Silicon Valley a sostegno delle start up e delle piccole e medie imprese, stiamo costruendo sinergie con le università di Stanford, Berkeley e Davis anche sul contrasto al cambiamento climatico.

Infine, dopo la recente missione nello Stato di New York, stiamo impostando con il Governatore Andrew Cuomo una collaborazione per il sostegno alle nostre imprese che puntano a crescere oltreoceano. Per rafforzare queste relazioni e farne una vera e propria rete per l’internazionalizzazione e l’attrattività del territorio regionale, il 2018 sarà un anno decisivo che si concluderà, a ottobre, con un meeting a Bologna in cui i governatori delle regioni partner saranno chiamati a confrontarsi su globalizzazione, cambiamento climatico, impresa 4.0, crescita e competitività regionale. Un grande evento per confermare l’Emilia-Romagna quale territorio capace di intercettare le direttrici di quella connettività globale – la definizione è del politologo Parag Khanna – che, quasi ignorando i confini nazionali, sta ridisegnando il mondo.

Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia-Romagna

Fatti

Montagna/1 - Il Psr sostiene l'Appennino: ecco i nuovi ambulatori. Chiara Vergano

Montagna/2 -  Arriva in tavola il cibo della salute. Patrizia Alberti

Buone pratiche - Salvare le api per salvare l'ecosistema. Giancarlo Naldi

Grandi opere - Il canale emiliano romagnolo è arrivato a Rimini. A cura della redazione

Cultura rurale

Biodiversità - Alla scoperta dei frutti antichi nel pomario di Villa Smeraldi. Massimo Drago

Qui Europa

La politica agricola fa il tagliando, ecco le novità. A cura della redazione

Qui Regione

Al via i due bandi per i vasi irrigui. A cura della redazione

Più biblioteche e musei per chi vive in montagna. A cura della redazione

Speciale Cina

Economia

Consuntivi - Mais: un'annata condizionata da caldo e siccità. Daniele Govi, Luca Rizzi

Diversificazione aziendale - Il Psr traina la crescita degli agriturismi. Cinzia Zambelli

Meccanizzazione

Fiere internazionali - Agritechnica 2017: Hannover parla italiano. Ottavio Repetti

Fisco e previdenza

Legge di bilancio, proroga per l'iperammortamento. A cura di Corrado Fusai

Avversità

Malattie delle piante - Xylella fastidiosa sorvegliata speciale. Ambra Alessandrini, Anna Rosa Babini, Franco Finelli, Rossella Gozzi, Donatella Manzali

Difesa sostenibile - Piante-trappola per controllare la cimice della frutta. Antonio Masetti, Edison Pasqualini, Giorgio Prosdocimi Gianquinto, Laura Depalo, Valentino Rettore, Giovanni Burgio, Roberto Ferrari, Stefano Bongiovanni, Carlo Tassini

Ricerca e sperimentazione

Economia circolare - Acque reflue per contrastare la siccità - Marco Ligabue, Paolo Mantovi

Agricoltura conservativa - Lavorare meno il terreno per aumentare la produttività. Giampaolo Sarno

Spazio innovazione

Viticoltura - Biodiversità e innovazione: la sfida dei Colli piacentini. Stefano Poni, Matteo Gatti, Tommaso Frioni, Gianni Trioli

Concimazione - Terreni naturalmente più fertili. Paolo mantovi, Giuseppe Moscatelli, Fabio Verzellesi, Lorella Rossi

Rubriche

Novità dalla ricerca. Camilla Chieco, Maria Teresa Salomoni

Agenda verde. A cura della redazione

Nel giardino. Maria Teresa Salomoni, Massimo Drago

In breve. A cura della redazione

Mondo bio. Rosa Maria Bertino

Dalla parte dei consumatori. A cura di Enrico Cinotti

Azioni sul documento
Pubblicato il 13/12/2017 — ultima modifica 13/12/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it