Oltre 2 milioni di euro per la viabilità rurale al servizio delle aziende

Risorse per consorzi tra privati, proprietà collettive o consorzi di bonifica e Comuni. Domande dal 12 ottobre prossimo.

Oltre 2 milioni di euro per la viabilità delle strade rurali.

La Regione Emilia-Romagna ha messo a bando  risorse dal Psr (Programma di sviluppo rurale 2017/2020) con l’obiettivo  incoraggiarne la ristrutturazione e l’ammodernamento  della rete viaria e migliorare così anche le prestazioni economiche delle aziende agricole.

Gli incentivi, destinati alla viabilità rurale vicinale, privata o ad uso pubblico, al servizio di imprese agricole o forestali, saranno concessi sotto forma di contributo in conto capitale a consorzi tra privati e proprietà collettive in tutta l’Emilia-Romagna.

Nel caso in cui non si sia ancora costituito un consorzio tra le imprese frontiste sulla strada, la domanda potrà essere presentata dal Comune o dal Consorzio di bonifica.

Gli interventi finanziabili potranno riguardare le spese per l’ampliamento, la ristrutturazione e la messa in sicurezza della rete viaria esistente (ad esempio, con nuove pavimentazioni, sistemazione di cigli e scarpate o muri di contenimento) o per la realizzazione di nuove strade in zone poco o male servite.

Gli aiuti, destinati a investimenti dai 20 mila ai 300 mila euro, potranno coprire l’80% delle spese ammissibili.

Le domande potranno essere presentate dal 12 ottobre 2017 al 19 gennaio 2018, tramite la piattaforma Siag sul sito di Agrea.

Azioni sul documento
Pubblicato il 11/10/2017 — ultima modifica 12/10/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it