Continua la collaborazione tra Regione e provincia cinese del Guangdong

Sicurezza alimentare, innovazione, sostenibilità al centro degli incontri dell’assessore Simona Caselli.

Sicurezza alimentare e sviluppo tecnologico delle filiere agroalimentari per un’agricoltura sempre più sostenibile: sono questi i temi al centro dell’incontro  tra l'assessore regionale all’Agricoltura, Simona Caselli, che ha ricevuto in Regione la delegazione istituzionale ed economica del Guangdong guidata dal direttore del dipartimento dell’Agricoltura, Niu Baojung, in visita in Emilia-Romagna.

L’occasione di incontro tra funzionari, esperti e rappresentanti di imprese, ha permesso di promuovere nuove collaborazioni in continuità con gli obiettivi sanciti nell’intesa siglata nel 2015 tra il Presidente Bonaccini e il Governatore del Guangdong, una delle province più sviluppate del sud della Cina.

Al centro del dibattito le collaborazioni scientifiche avviate lo scorso anno, nell’edizione cinese del Word Food Forum incentrato sulla sicurezza alimentare: tra i  partecipanti i ricercatori delle università emiliano-romagnole che attraverso il cluster regionale AgrooFood  mettono in relazione l’ecosistema di ricerca, sanità e innovazione con le imprese. Tra le nuove proposte un accordo tra Regione, Fiera Mcfrut di Rimini e Provincia del Guangdong, per facilitare la partecipazione e lo scambio economico tra le aziende del settore agroalimentare.

La dichiarazione di Simona Caselli

“La Regione continuerà nel suo intento di sostenere l’export agroalimentare, in continua crescita, anche con azioni di sostegno alla diplomazia economica, per facilitare il superamento di barriere commerciali e collaborando sul piano dello scambio tecnologico - ha assicurato l’assessore Caselli -. Ad oggi, nel settore ortofrutticolo possiamo esportare in Cina solo il kiwi ma ci auguriamo presto di ottenere il via libera anche per le pere, così come da pochi mesi è successo per l’erba medica essicata, di cui le imprese emiliano-romagnole sono grandi produttrici e esportatrici. Con il Guangdong - ha concluso Caselli - il dialogo e la collaborazione sono aperti anche per le carni e i salumi: ci auguriamo di poter presto definire i protocolli di esportazione in Cina”.

La delegazione cinese ha poi proseguito la visita al parco dedicato alle filiere agricole italiane Fico, Eataly Word, mentre venerdì 9 ha potuto visitare Eima, la Fiera internazionale di macchine per l’agricoltura e il giardinaggio in corso a Bologna, dove la Regione ha organizzato incontri B2B (Business to Business) tra le aziende.

Nel pomeriggio si è svolta la visita allo stabilimento dell’organizzazione di produttori Agribologna, la cooperativa bolognese specializzata in ortofrutta fresca a San Pietro in Casale. 

Azioni sul documento
Pubblicato il 12/11/2018 — ultima modifica 12/11/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it