L’Emilia-Romagna, modello di sviluppo agroindustriale per l’Etiopia

Delegazione governativa in visita fino a venerdì presso aziende di settore, sistema regionale dell’università e della ricerca.

L’Etiopia chiama, l’Emilia-Romagna risponde. Una delegazione di alto livello del governo di Addis Abeba è da oggi in regione per una missione istituzionale in programma fino a venerdì prossimo per approfondire la conoscenza del modello agro-industriale emiliano-romagnolo, nell’ambito del Piano di sviluppo quinquennale 2016-2020 del Paese africano che punta in particolare alla modernizzazione dell’agricoltura e dell’industria leggera.

La visita è stata organizzata dalla Regione, Ervet (Emilia-Romagna valorizzazione economica territorio) e Aster, in collaborazione con l’ Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics), l’Università di Ferrara, l’Ambasciata italiana in Etiopia, Ice e Unido, l’organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale.

La delegazione è stata ricevuta ieri pomeriggio dall’assessore regionale all’Agricoltura, Simona Caselli, nell’ambito di un’iniziativa organizzata a Fico, il parco agroalimentare più grande del mondo che sorge alla periferia del capoluogo felsineo.

Oggi l’incontro ufficiale in Regione, presenti il presidente Stefano Bonaccini e gli assessori regionali alle Attività produttive, energia e green economy, Palma Costi, e alla Formazione, lavoro e politiche allo sviluppo, Patrizio Bianchi.             

 Nei prossimi giorni è previsto un fitto programma di visite e incontri presso alcune delle più importanti aziende del settore agroalimentare, in testa Conserve Italia, Granarolo e Barilla – oltre che iniziative specifiche con le “eccellenze” del sistema regionale delle Università, della ricerca e dell’innovazione (cluster Agrifood di Parma, Tecnopolo e Crpa Lab. di Reggio Emilia, ecc.).

La missione rappresenta un’importante occasione per sondare le opportunità di investimento da parte delle imprese italiane, in particolare quelle emiliano-romagnole, a sostegno dei programmi di crescita economica del Paese africano, oltre a favorire la collaborazione con le istituzioni, le Università e gli enti protagonisti dello sviluppo delle filiere agroindustriali regionali.

Azioni sul documento
Pubblicato il 09/10/2018 — ultima modifica 09/10/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it