mercoledì 20.09.2017
caricamento meteo
Sections

Fattorie didattiche

Pergamena

La fattoria è Fratta Terme, nel Comune di Bertinoro
L'azienda agrobiologia Pergamena è situata a 300 m dal Parco Termale di Fratta Terme. Coltivata con metodo biologico, l'azienda, che occupa una superficie di circa 2 ettari e mezzo, è in fase di riconversione colturale. Su un percorso a gradoni, di fronte al centro aziendale, si trova un piccolo giardino di erbe officinali e aromatiche con circa 60 varietà.

Dove siamo

Pergamena
Referente: Mario Ciuffoli
Via Carreggiata 38, Fratta Terme - Bertinoro
tel 0543 480826 - fax 0543 83030
cell 333 7123696
Come arrivare

Da Forlimpopoli seguire l'indicazione Meldola, dopo 3 km girare a sinistra e seguire l'indicazione Fratta Terme, attraversato il paese proseguire per Polenta, dopo 700 m, in prossimità di una curva, svoltare a sinistra e seguire la tabella indicatrice Azienda Agrobiologia Pergamena.

Percorsi e laboratori didattici

  • Dipingere con la natura

Riconoscimento, raccolta, utilizzo culinario e artistico di foglie, fiori, erbe, bacche.
Colorare e dipingere con la natura, riconoscere gli aromi sprigionati dalle essenze.

  • Dall'uva al vino

Durante i mesi autunnali è possibile realizzare la raccolta dell'uva. Dai primi di settembre sono maturi i grappoli di Albana Doc, di un bel colore giallo paglierino.
A partire da fine settembre e fino a metà ottobre il Sangiovese Doc, raggiunge un colore scuro molto vicino al violaceo-nero ed è pronto per la vendemmia. I ragazzi e gli adulti, nel vigneto, dove contemporaneamente stanno maturando anche mele e pere cotogne, sono immersi in un paradiso di aromi. L'assaggio dell'uva matura appena raccolta conclude questo rito di millenaria tradizione. Parte dell'uva viene messa a disposizione dei partecipanti per poter essere pigiata, filtrata e poi degustata. Dall'uva, oltre al vino, si possono fare dei succhi di uva non fermentati e, con opportune aggiunte di addensanti, budini di uva da mangiare durante l'inverno. Durante i mesi invernali il vino rosso viene bollito con spezie e bucce di arancia per fare il famoso vin brulè.

  • I cinque sensi in azione

In primavera e in estate è possibile riconoscere e raccogliere le piante officinali della tradizione usate in cucina e per tisane salutistiche.
Nel giardino officinale si possono trovare piante di timo, rosmarino, melissa, menta, ruta, assenzio, lavanda, iris, pimpinella, salvia, origano e alberi di ginkgo biloba, magnolia, robinia pseudoacacia, sambuco. Al riconoscimento botanico fa seguito la raccolta per sentire gli aromi e gli odori che ogni pianta emana. Anche l'uso varia a seconda della proprietà intrinseca e a seconda dei principi attivi che contiene. Ogni pianta ha la sua storia che la rende magica, unica ed affascinante fin dall'uso che ne facevano tradizionalmente gli antichi.
Alla fine di questo percorso gli allievi saranno in grado di apprendere gli effetti benèfici e salutistici delle piante con l'uso di tisane ed esercitare la manualità tattile con la raccolta.

A tutti i ragazzi saranno consegnati materiali didattici.

Servizi

  • Produzione biologica
  • Servizi igienici per disabili
Azioni sul documento
Pubblicato il 30/08/2016 — ultima modifica 08/11/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it