Fattorie didattiche

Agriturismo oasi naturale Le Pradine

La fattoria si trova a Mirabello

L'azienda, oasi naturale di protezione della fauna, si trova all’interno di un’area di circa 450 ettari denominata “Oasi Boscona”. Ai visitatori offre laghetti, zone basso umide, dove nidificano e si incontrano uccelli, tra i quali aironi cinerini, cormorani, tuffetti e germani. La vasta tenuta è organizzata in un'alternanza di seminativi, noceti, vasti pioppeti, ambiti naturali e nuclei rurali che insieme compongono un gradevole mosaico paesaggistico. In quest’azienda la didattica diventa un’esperienza cognitiva ed emozionale in grandi spazi di libertà. Ordinamento produttivo: cereali; (noceto). Apicoltura. Animali bassa corte. Nell’area “Oasi naturale” sono presenti capre, daini, struzzi, oche, pavoni, anatre, altri animali d’affezione presso “La fattoria degli animali”. L’azienda è Centro Ippico affiliato F.I.S.E. con scuola equitazione per adulti e bambini con pony dove è possibile fare esperienza per conoscere la giornata della vita di un cavallo.

Le PradineDove siamo

C.so Italia, 537

44043 Mirabello

Tel 0532 847448 ; 847630

Fax 0532 358098 Cell. 327 1845303

www.lepradine.it

lepradine@gmail.com

Come arrivare

A 15 km da Ferrara, strada provinciale 66, 1 km dopo l’abitato di Mirabello, sulla sinistra.

Percorsi e laboratori didattici

  • Emozioni e sensi tra natura e animali

Alla scoperta degli animali della fattoria (cavalli nani, animali da cortile, daini, capre, daini, struzzi, oche, pavoni, anatre). Rivolto alla scuola Infanzia, il percorso si svolge nelle zone basso umide dell’azienda, su prati e maggi, nel noceto e alla fattoria degli animali. Si propone di far conoscere, attraverso i sensi, la natura e gli animali che la abitano.

Metodi: camminare a piedi nudi e in silenzio; osservare/ascoltare/percepire con il tatto.

Contenuti: percorso sul riconoscimento dei profumi dell’aria nelle diverse stagioni; la percezione della diversità fra gli elementi naturali, come i fili d’erba, attraverso il tatto, etc.

  • La storia della saba

“Antico Condimento di Cristoforo da Messisbugo” (l’aceto balsamico degli Estensi)

Percorso a carattere culturale e alimentare, rivolto a scuole, famiglie, gruppi.

Contenuti: la storia e la valorizzazione del prodotto; le tradizioni contadine coniugate alla storia estense del ‘500. Il Rinascimento e la storia degli Estensi, dei banchetti e degli scalchi di corte. La vita nella bassa ferrarese, la condizione del contadino, tradizioni della campagna descritti da Nerino Rossi nel libro “La neve nel bicchiere” dal cui romanzo nasce il film di Florestano Vancini. Fase di laboratorio e invecchiamento del prodotto. L’azienda tra passato e presente: storia di famiglie e di un paesaggio che racconta.

Metodi: ascolto della storia con esperienza olfattiva sulle diverse “barriques”; visita all’ottocentesca Bottaia nella corte Muzzarella.

  • La natura e l’ambiente

Percorso rivolto alla scuola Primaria e Sec. di I grado

Obiettivi: far conoscere il territorio agricolo e naturalistico. Metodi: osservazione (biodiversità, colture, boschi, zone umide). Contenuti: l’azienda nella sua totalità; illustrazione delle colture della rotazione, piano colturale in azienda. Diffondere l’informazione intorno ai problemi ambientali

  • L’azienda multifunzionale

visita all’azienda con introduzione alla contabilità

Obiettivi: far conoscere le motivazioni sottese alle scelte diversificate dell’azienda. Contenuti: la PAC, il Bilancio aziendale, la scelta delle qualità. Metodi: visitare le diverse realtà aziendali: la campagna, il maneggio, il frutteto/noceto, le camere dell’agriturismo, la Bottaia, l’area naturalistica, etc.

Servizi

  • La fattoria effettua vendita diretta

  • Possibilità di pernottamento

  • Presenza di animali

  • Servizi per disabili

Azioni sul documento
Pubblicato il 30/08/2016 — ultima modifica 19/09/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it