Fattorie didattiche

La Barchetta

La fattoria si trova a Nonantola

L’azienda è situata al centro di un territorio ricco di storia, riscattato dalle acque dai monaci Benedettini dell’antica Abbazia di Nonantola (XI sec.). Confina con gli antichi territori della “Partecipanza Agraria” (istituzione che vede le proprie origini nel 1058) con l’area di riequilibrio ecologico “Oasi del Torazzuolo” e con il bosco di Nonantola, un’area, controllata dalla LIPU, in espansione in cui vivono flora e fauna autoctone. L’azienda dista 3 Km dal centro storico dove è possibile visitare l’Abbazia con annesso Museo Benedettino e Villa Emma che ospitò ragazzi ebrei in fuga dai campi di sterminio nazisti durante l’ultima guerra mondiale.
In azienda si coltiva tutto rigorosamente biologico: ortaggi, frutta, vite e foraggiere con possibilità della raccolta self-service. Si allevano lumache, api e polli; sono presenti cavalli, asini e capre.

Dove siamo

La Barchetta

Referente: Derna Carpanelli
via Oppio, 88 Loc. via Larga
41015 - Nonantola MO

Tel. /fax 059 548001  cell 347 5216158

Come arrivare
Da Modena oltre Nonantola (direzione Bologna) fino alla frazione Via Larga, dopo 500 m ca. voltare a sx in via Misle. A 1 Km circa a sx in via Oppio indicazione “Azienda Agrituristica Casa Carpanelli”. Disponibilità parcheggio.

Percorsi e laboratori didattici

  • Il miracolo dell’uva

La coltivazione della vite col metodo biologico, la vendemmia, la pigiatura con le modalità di un tempo, la produzione del mosto, del vino, dell’aceto, di saba e sughi (nel periodo della vendemmia).

  • L’orto

La costruzione dell’orto scolastico, la preparazione del terreno e la semina di ortaggi (da realizzarsi presso la scuola). Visita successiva all’orto aziendale e degustazione di un menù vegetariano.

  • La “pcaria” (macellazione del maiale)

Dal maiale alla produzione delle varie tipologie di grassi e d’insaccati nella casa del contadino rispettando tempi, riti e tradizioni. Per la durata e la particolarità delle operazioni si può concordare, secondo le fasce di età, di sviluppare operativamente solo alcune fasi della lavorazione e seguire le altre su supporti multimediali (mesi invernali).

  • La lumaca

L’allevamento, la riproduzione, le lumache in cucina e nella storia, aspetti nutrizionali, culturali ed economici. Il commercio del vivo e del prodotto trasformato pronto per l’uso in cucina.

  • Gli animali da cortile

Cavalli, somari, capre, oche, anatre e polli animano la fattoria.

È possibile dare cibo alle capre, accarezzare cavalli e somari, vedere pulcini, oche e anatre nello stagno, raccogliere le uova ed infine fare una mini cavalcata su Ledy (la cavalla dei bambini).

  • Le api

Relazioni tra api ed ambiente, analisi della società delle api e della vita in alveare fino alla produzione del miele e della cera.

In azienda è presente una raccolta di oggetti d’epoca attinenti il lavoro del contadino, una piccola mostra di tessuti realizzati all’inizio del secolo scorso e un telaio orizzontale del XVIII sec. con il quale è possibile dare una dimostrazione di tessitura. Per ulteriori approfondimenti sulla lavorazione della canapa, così come si svolgeva fino negli anni ’60, è possibile visionare video-materiale d’epoca.

Periodo d'attività: tutto l'anno

Servizi

  • La fattoria può fornire il pranzo
  • Possibilità di pernottamento
  • Presenza di animali
  • Produzione biologici
  • Servizi igienici per disabili
Azioni sul documento
Pubblicato il 30/08/2016 — ultima modifica 31/08/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it