Fattorie didattiche

La Collina del Sole

La fattoria si trova in località Santa Lucia a Medesano.

L’azienda si estende per circa 57 ettari in parte in zona collinare e in parte in zona pianeggiante. L’attività agricola è costituita da allevamento di animali da cortile, ovini, cavalli; dalla coltivazione di foraggere, cereali, orticoli e alberi da frutto.
A completamento dell’attività agricola, in località Santa Lucia, in uno scenario in cui la natura regala un’atmosfera selvaggia e al contempo contemplativa, sorge il nostro agriturismo denominato “La collina del sole”. Qui la vasta vegetazione, ancora estranea alla “civilizzazione” dell’uomo, testimonia il vero susseguirsi del tempo e delle stagioni. È in questo contesto che l’azienda organizza percorsi didattici, utilizzando il territorio quale strumento per giungere ad una corretta defnizione di educazione alimentare. Il cibo, quindi, come entità legata al territorio, alle culture, alla crescita del bambino.

Dove siamo

La Collina del Sole

Referente: Antonella Schivazappa

Strada Calderini, 52 - Loc. S.Lucia - Medesano (PR)
Tel. 0525 59015 Fax 0525 59006 - Cell. 3402350780
aschivazappa@libero.it

https://www.facebook.com/Agriturismo-Parma-La-Collina-Del-Sole-110490325665290/

Da Parma si giunge a Medesano procedendo per Varano Marchesi. L’accesso all’azienda è possibile in pulman (non superiore agli 8 metri di lunghezza) da Varano Marchesi. A piedi, percorrendo una stradina nel bosco lunga circa 700 metri, partendo dalla chiesa di Santa Lucia. A Santa Lucia si giunge o da Varano Marchesi o da S.Andrea Bagni percorrendo la strada provinciale.

Percorsi e laboratori didattici

  • Percorso esplorativo: nel bosco, nei sentieri, nell’uliveto

Riconoscere gli alberi. Scrutare il terreno per scoprirne la natura dal punto di vista geomorfologico. La particolare conformazione del terreno costituito da strati di arenaria con sabbia e marna, ci darà la possibilità di comprendere la trasformazione e la provenienza geologica di questi luoghi. Osservare il paesaggio come testimonianza della storia del luogo: la vista dei resti del castello dei marchesi Pallavicino che testimonia il loro insediamento nel territorio e la sua funzione di controllo anche nell’attività di commercio del sale.

  • Percorso del fare

Laboratorio sensoriale con l’impiego della farina di castagne, la semina dell’orto, la raccolta delle olive, la potatura degli alberi. Recupero delle tradizioni legate alla lavorazione della farina di castagne: dall’approvvigionamento nel bosco, alla preparazione di alcuni piatti tipici che costituivano l’alimentazione primaria per gli abitanti di questi luoghi.

Nel periodo primaverile si svilupperà l’aspetto della produzione diretta di alimenti, attraverso la coltura della terra: la semina degli ortaggi, la loro cura per ottenerne i frutti migliori e la loro successiva raccolta. Si illustreranno, sul campo, l’origine degli alimenti che quotidianamente consumiamo. In tal modo il bambino acquisirà la conoscenza di come “nascono” naturalmente i prodotti che normalmente vede e consuma già confezionati. Si svilupperà inoltre l’aspetto della potatura visto come pratica necessaria per la cura degli alberi. Si affronterà in particolare la potatura degli ulivi, per spiegare come tale pratica sia fondamentale per la crescita corretta della pianta e per la sua conseguente maggior produzione di frutti.

Nel periodo autunnale la raccolta delle olive aiuterà a comprendere e riscoprire come l’olivo, pianta non comune nel nostro territorio, costituisca un elemento fondamentale nella nostra alimentazione quotidiana. Verrà inoltre approfondito come si ottiene l’olio, dopo aver raccolto i frutti dalla pianta.

  • Percorso conoscitivo

Andare alla ricerca delle erbe aromatiche per riconoscerne il profumo, il sapore e il loro utilizzo per comporre i condimenti di ogni giorno. Ripercorre la storia del loro impiego: dalle funzioni “medicali” all’utilizzo culinario, senza dimenticarne l’utilizzo nella “cosmesi”. Si affronterà infatti l’esperienza del loro impiego nella preparazione di varie tipologie di saponi attraverso uno specifco laboratorio. Per facilitare la comprensione delle diversità aromatiche delle varie erbe, si organizzerà una sorta di “caccia al tesoro”, dove i bambini saranno chiamati a trovare e riconoscere, in spazi predefiniti, le varietà di cui avranno prima imparato a conoscerne il profumo e l’aroma.

Servizi

  • La fattoria effettua vendita diretta
  • La fattoria può fornire il pranzo
  • Possibilità di pernottamento
  • Presenza di animali
  • Servizi igienici per disabili
Azioni sul documento
Pubblicato il 30/08/2016 — ultima modifica 31/08/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it