Avversità e difesa delle piante

Protezione del verde

Indirizzi di difesa eco-compatibile per piante ornamentali e forestali. Misure fitosanitarie obbligatorie e mappe di diffusione di parassiti e malattie regolamentati da norme comunitarie e nazionali.

Cosa fa la Regione

La Regione fornisce alle Amministrazioni locali le linee di indirizzo per una corretta prevenzione e difesa fitosanitaria dei parchi, delle alberate e delle aree verdi pubbliche. Allo scopo di  limitare l’uso dei prodotti fitosanitari nei centri urbani,  promuove l’applicazione di metodi di difesa eco-compatibile, basati  sull’utilizzo di mezzi biologici e sostanze non dannose all’ambiente e alla salute pubblica.

Per la cura e la protezione degli alberi tutelati con L.R. n. 2/77 per il loro valore scientifico o monumentale, definisce gli  interventi più idonei di manutenzione e difesa fitosanitaria.

E’ inoltre compito della Regione vigilare sull’applicazione delle direttive fitosanitarie e delle lotte obbligatorie stabilite da decreti nazionali nei confronti di organismi nocivi per piante ornamentali e forestali. Al fine di ridurre i rischi di propagazione di malattie altamente diffusibili, all’amministrazione regionale compete il rilascio delle autorizzazioni a privati ed enti pubblici (es. quelle necessarie per le potature e gli abbattimenti di platani nelle aree in cui è presente il cancro colorato del platano).

Attraverso indagini sistematiche condotte anche in collaborazione con il Corpo forestale e gli enti territoriali, la Regione raccoglie e divulga i dati sulla presenza e diffusione nel territorio di nuove malattie e parassiti. Dispone i piani di intervento per le emergenze fitosanitarie legate alle nuove avversità di specie forestali e ornamentali e prescrive le misure di profilassi obbligatoria. Ne è esempio l’attività realizzata  per contrastare la vespa cinese del castagno (Dryocosmus kuriphilus).

A chi rivolgersi

Nicoletta Vai, fax 051 370285

Per approfondire

Norme e atti

  • Determinazione n. 16828 del 27 ottobre 2016 Approvazione protocollo tecnico che regolamenta i trattamenti nelle aree frequentate dalla popolazione o da gruppi vulnerabili
  • Deliberazione n. 541 del 18 aprile 2016 Approvazione delle "linee di indirizzo regionali per le autorità competenti e per gli utilizzatori professionali in materia di impiego dei prodotti fitosanitari nelle aree frequentate dalla popolazione o da gruppi vulnerabili"
  • D.M. 29 febbraio 2012 Misure di emergenza per la prevenzione, il controllo e l'eradicazione del cancro colorato del platano causato da Ceratocystis fimbriata
  • Legge Regionale 24 gennaio 1977, n. 2 Provvedimenti per la salvaguardia della flora Regionale - Istituzione di un fondo regionale per la conservazione della natura - disciplina della raccolta dei prodotti del sottobosco

Moduli

Pubblicazioni

Azioni sul documento
Pubblicato il 15/04/2013 — ultima modifica 21/11/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it