mercoledì 20.02.2019
caricamento meteo
Sections

Food Chains 4 Eu

Tradizione e innovazione a Maramures (Romania)

Il progetto Interreg FoodChains4EU ha fatto tappa in Romania, nella Contea di Maramures appartenente alla regione storica della Transilvania.

Dal 5 al 9 novembre si sono tenuti il 4° Peer Review, un Workshop formativo dedicato a “Tradizione e innovazione” nei sistemi alimentari dei partner del progetto e il periodico incontro di coordinamento, in cui è stato fatto il punto della situazione sui risultati raggiunti, sull’andamento finanziario e sono state programmate le prossime attività.

Il Consiglio della Contea di Maramures vuole sostenere i produttori locali con una strategia che coniughi il mantenimento delle metodologie di produzione tradizionali con l'innovazione. Ciò si concretizza con l’idea di introdurre un sistema di etichettatura denominato "Bun de Maramures" (Bontà di Maramures) per i prodotti locali più rappresentativi. Non si tratta di una vera e propria certificazione, ma della garanzia data dall’autorità pubblica che il prodotto sfrutti una risorsa locale, abbia una ricetta tradizionale e utilizzi una tecnica tradizionale o innovativa incentrata sulla qualità.

Con la metodologia del Peer Review, gli esperti designati dai partner di progetto, coordinati da Vihra Andonova di Euro Perspectives Foundation di Sofia (Bulgaria), sono stati chiamati a identificare:

  • prodotti locali rappresentativi con potenziale di mercato e metodi per supportare i produttori tradizionali locali;
  • modelli innovativi di associazioni di imprese alimentari e meccanismi per sostenerli;
  • metodi innovativi di vendita e confezionamento degli alimenti, compresi quelli tradizionali.

Dopo un incontro introduttivo sull’attuale situazione locale della filiera alimentare, con contributi di imprenditori, rappresentanti delle istituzioni, del mondo accademico, delle organizzazioni di categoria, i Peer Reviewers sono stati accompagnati a visitare numerose attività produttive agro-alimentari in tutta la Contea. In alcuni casi si tratta di moderni stabilimenti produttivi, come la Ferma zootecnica, che produce carne e insaccati bovini, suini ed ovini a ciclo completo, dagli allevamenti alla spedizione nazionale e internazionale.

In altri casi sono medie aziende, il caseificio Roxar e il panificio Baia Sprie, che effettuano produzioni tradizionali per il mercato regionale. È stato inoltre possibile visitare una micro impresa familiare che produce pane tipico, un allevamento di struzzi, un ristorante gestito da una cooperativa sociale che impiega disabili e un allevamento di trote con laghetto e area ricreativa, a testimonianza del tentativo di sviluppare in ambito turistico l’area.

Al termine delle visite il Peer Review Team, dopo un confronto al proprio interno e un’analisi SWOT, ha elaborato un documento di sintesi che dà risposta ai quesiti sopra riportati: venerdì 9 novembre è stato presentato nell’aula magna del Consiglio della Contea di Maramures alle autorità locali e a una platea di stakeholder, rappresentativi dei diversi settori produttivi.

Sarà la Regione Emilia-Romagna ad ospitare, dall’11 al 15 febbraio 2019, il prossimo Peer Review del progetto.

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/11/2018 — ultima modifica 20/11/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it