I frutteti della biodiversità in Emilia-Romagna

Presentazione del volume, dedicato ai 7 frutteti presenti in regione, nella sala "Caduti di Nassiriya" del Senato a Roma.
I frutteti della biodiversità in Emilia-Romagna

Palazzo Madama a Roma

In occasione della nuova edizione del volume dedicato ai "Frutteti della biodiversità in Emilia-Romagna" il prossimo 7 marzo si terrà a Roma presso la sala "Caduti di Nassiriya" di Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, un incontro di presentazione del volume e del progetto regionale.

Parteciperanno all'incontro: Maria Teresa Bertuzzi (Capogruppo Pd in Commissione Agricoltura al Senato), Simona Caselli (Assessore all’Agricoltura della Regione Emilia-Romagna), Giuseppe Bortone (Direttore Generale di Arpae Emilia-Romagna), Sergio Guidi (Autore della pubblicazione) e Andrea Olivero (Vice Ministro Politiche Agricole, Alimentari e Forestali), coordina Leana Pignedoli (Relatrice del disegno di legge sulla "Biodiversità").

Questa nuova guida vuol far conoscere ai visitatori, ai cittadini e in particolare ai più giovani quali sono le radici della nostra agricoltura e i frutti capostipiti della nostra frutticoltura.  Per realizzare qualcosa nella direzione giusta, in Emilia-Romagna è sorta la prima “Rete dei Frutteti della Biodiversità”, dove sono stati riprodotti e messi a dimora i “fratelli” dei più vecchi alberi da frutto della regione individuati con paziente ricerche in tutti i territori regionali.

Questa rete costituisce un esempio concreto a sostegno del recupero e della conoscenza di quelle varietà che sono parte della nostra storia ma che purtroppo, sono a rischio di estinzione.

Attraverso questi piccoli frutteti, vere e proprie banche genetiche, sarà possibile, in base alla Legge regionale n. 1 del 29/01/08, conservare il germoplasma delle antiche varietà fruttifere della nostra regione, ma in particolare sarà possibile farlo sia mettendo a disposizione informazioni utilissime per la ricerca futura, sia permettendo ai cittadini di vedere, toccare e anche assaggiare direttamente questi antichi frutti.

Questa seconda edizione si è resa necessaria per il grande interesse suscitato dalla prima edizione del 2013, andata rapidamente esaurita. Con l’occasione, il volume è stato anche aggiornato con l’inserimento del frutteto della biodiversità di Ravenna, ultimo realizzato in ordine di tempo.

Azioni sul documento
Pubblicato il 28/02/2017 — ultima modifica 01/03/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it