mercoledì 26.04.2017
caricamento meteo
Sections

Rischio fitosanitario: pallet e container per le esportazioni

Approvate le "Linee guida" per la mitigazione del rischio di diffusione di organismi nocivi.

Dalla positiva esperienza regionale si è ora giunti alle "Linee guida" recentemente approvate dal Comitato Fitosanitario Nazionale che costituiscono un primo documento utile per fornire supporto agli operatori per l’applicazione di buone prassi fitosanitarie per la movimentazione intra-comunitaria ed internazionale delle merci, con particolare riferimento alle modalità di gestione dei pallet e dei container nelle fasi che precedono la spedizione.

 L'uso di pallet e di container ha consentito lo sviluppo del commercio internazionale e la globalizzazione dei mercati, tuttavia questi strumenti della moderna logistica possono costituire un via di diffusione di organismi nocivi per agricoltura, biodiversità, ambiente e consumatori. Il rischio è elevato se si considera che a livello globale vengono effettuati circa 527 milioni di trasporti via mare su container ogni anno.
L’Assessorato Regionale all'Agricoltura intende promuovere, in tutti i comparti produttivi  interessati all’esportazione, la concreta adozione di azioni per la mitigazione del rischio fitosanitario correlato ai trasporti internazionali e all’uso di pallet e dei container. La presenza di organismi nocivi può determinare il respingimento della merce presso i punti di entrata dei Paesi importatori (intercettazioni), con conseguenti danni economici per gli operatori. In molti casi, difatti, le intercettazioni sono dovute al rilevamento di “organismi nocivi contaminanti”, ovvero organismi che non sono direttamente ricollegabili al bene oggetto di esportazione e che vengono rilevati in partite della più disparata natura (es: imballaggi, container, piastrelle, macchine agricole, vegetali, ecc.).
Le attuali "Linee Guida" prendono spunto dalla positiva esperienza maturata nel comparto della ceramica, con il coinvolgimento di Confindustria Ceramica; i primi positivi risultati dell’avvio del programma “Good phytosanitary practices per affrontare le problematiche dell'export di piastrelle di ceramica e le barriere fitosanitarie in riferimento al mercato USA fa ritenere opportuno segnalare questo approccio agli altri settori dell'export.

L'auspicio è quello di potenziare, attraverso lo strumento condiviso delle “Linee guida”, una maggiore consapevolezza degli operatori economici interessati sulla questione e attivare una fattiva collaborazione tra i settori merceologici interessati e le competenti istituzioni regionali, nazionali e comunitarie, per superare i problemi e le barriere fitosanitarie correlate all’esportazione dei nostri prodotti.

Azioni sul documento
Pubblicato il 11/01/2017 — ultima modifica 12/01/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it