mercoledì 23.08.2017
caricamento meteo
Sections

A Macfrut 2017 protagonista il nocciolo

Promosso dalla Regione e da Ferrero, l’incontro ha riscosso l’interesse di tanti frutticoltori.

Si è svolto a Rimini lo scorso 11 maggio  l’incontro dedicato alla filiera del nocciolo dal titolo “Il Nocciolo: una filiera agroindustriale in espansione” per verificare la possibilità, anche in Emilia-Romagna, di sviluppare una filiera di qualità dedicata alla coltura del nocciolo con un doppio proposito: consentire alternative d’interesse economico ai produttori e fornire produzioni di standard elevato all'industria di trasformazione.

La comune iniziativa tra Regione e Gruppo Ferrero testimonia l’interesse per il potenziale produttivo di questa possibile nuova filiera in regione. Le cartografie di valutazione dell’attitudine alla coltivazione del nocciolo presentate al convegno (realizzate da Agristudio sui dati trasmessi dal Servizio Organizzazioni Comuni di mercato e sinergie di filiera, dal Servizio Geologico Sismico e dei Suoli e da ARPAE-ER) hanno lo scopo di individuare le aree dove suolo e clima risultano potenzialmente più adatti a questa coltivazione. 

Da una prima analisi emerge che i territori a sud della via Emilia appaiono potenzialmente i più adatti, per suolo e clima, se irrigati e con pendenze tali da non ostacolare le operazioni di raccolta meccanica. La cartografia specifica realizzata rappresenta un primo quadro regionale e fornisce indicazioni su macro aree; perciò è importante che ogni azienda faccia delle analisi specifiche sui propri appezzamenti.

Il convegno ha richiamato l’interesse di tanti agricoltori, anche per il ruolo che la Regione intende svolgere nella fase di costruzione della nuova filiera, cercando di favorire la programmazione e la definizione di accordi di filiera di medio-lungo periodo.

Da parte dei rappresentanti di Ferrero sono state illustrate sia le indicazioni tecnico agronomiche relative  alla coltivazione ottimale del nocciolo che i principi su cui si basa il contratto pluriennale proposto, che si rivolge a produttori in forma associata.

Per maggiori informazioni, nei prossimi giorni le relazioni presentate all’incontro saranno disponibili nella rubrica “Approfondimenti” di questo portale; indicazioni dettagliate possono poi esser richieste al Servizio competente  della Direzione regionale “Agricoltura, caccia e pesca”.

Azioni sul documento
Pubblicato il 15/05/2017 — ultima modifica 15/05/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it