mercoledì 21.02.2018
caricamento meteo
Sections

Nuovo bollettino nitrati per il prossimo mese di febbraio

Maggiori informazione agli agricoltori. Oggi primo bollettino valido fino al 5 febbraio.

Con l'approvazione del regolamento regionale n. 3 del 15 dicembre 2017 ("Regolamento regionale in materia di utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento, del digestato e delle acque reflue) sono decadute le indicazioni della precedente determina n. 17163 del 30/10/2017 e quindi i  giorni di divieto di spandimento da novembre e febbraio sono ora regolati dai nuovi “bollettini nitrati”.

Si tratta di comunicazioni settimanali, che per il 2018 avranno per ora valore solo per il mese di febbraio, che verranno emanati dal Servizio Idro-Meteo-Clima dell'Agenzia regionale prevenzione, ambiente ed energia (ARPAE) della Regione Emilia-Romagna nel pomeriggio del lunedì con valenza fino al lunedì successivo.

Il bollettino settimanale stabilirà, in  considerazione delle previsioni delle precipitazioni e della stima dell’acqua disponibile nei terreni, la possibilità o meno di distribuire i fertilizzanti azotati nei 7 giorni successivi, .

Le indicazioni  relative al permesso o divieto di distribuzione delle diverse tipologie di fertilizzante, nelle varie colture  saranno definite per le zone vulnerabili ai nitrati (ZVN indicate in verde) e per la zone ordinarie (ZO) di ciascuna delle 8 zone omogenee identificate, con le lettere da “A” a “H” nella mappa e il bollettino indicherà l’elenco dei comuni che fanno parte delle diverse zone.

Poiché il prossimo mese di febbraio inizia di giovedì, il primo bollettino sarà anticipato al pomeriggio di lunedì 29 gennaio e darà disposizioni valide per i giorni  1-5 febbraio.

 Il bollettino nitrati sarà disponibile oltre che nelle pagine  dedicate  del portale E-R Agricoltura e pesca della Direzione Agricoltura in quelle della Direzione ambiente e di ARPAE; verrà anche trasmesso a tutte le rappresentanze regionali delle  Organizzazioni Professionali, Cooperative, Associazioni agricole e ai CAA.

La situazione ad oggi

Del nuovo Regolamento regionale ci interessano al momento in particolare due riferimenti alle:

 Zone vulnerabili ai nitrati (ZVN) - Art.17 

in quanto dal 16 gennaio 2018 è consentita la distribuzione di letami bovino, ovicaprino equino, ammendante vegetale misto e ammendante compostato verde, su prati con prevalenza di graminacee, inclusi medicai al terzo anno, e in preimpianto di colture orticole.

Per il prossimo mese di febbraio il bollettino settimanale regolerà la distribuzione dei: 

  • letami, diversi da quelli utilizzabili sopracitati, e digestato;
  • liquami e digestato non palabile su terreni con colture in atto (prati, cereali autunno vernini, arboree inerbite) o destinati a semine anticipate (entro il mese di febbraio);
  • concimi, ammendanti e correttivi commercializzati ai sensi del D.Lgs 75/2010.

Permane invece fino a tutto febbraio il divieto di distribuzione delle deiezioni di avicunicoli, essiccate con processo rapido al 65% di sostanza secca.

 Zone ordinarie (ZO) - Art. 38

Dal 1° febbraio 2018 la fertilizzazione è ammessa per tutte le tipologie di fertilizzanti.

Azioni sul documento
Pubblicato il 25/01/2018 — ultima modifica 29/01/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it