E-R Agricoltura e pesca: parliamo un poco di noi

Dal riepilogo statistico di un anno, pieno di attività e d’iniziative, buoni risultati e utili suggerimenti.

Tra i dati positivi dell’agricoltura nel 2017 possiamo annoverare il successo di questo portale.

Nato nel 2013 dall’evoluzione del quasi storico e ancora molto ricordato ERMES Agricoltura, il portale regionale dedicato ad agricoltura, caccia e pesca conferma anche per l’anno appena trascorso un costante sviluppo.

Le visite alle pagine sono state 867.562, con un aumento di oltre 84.000 interrogazioni rispetto al 2016; altro dato positivo è la durata media per ogni visita, superiore ai quattro minuti, a testimonianza delle ricerche effettuate e della consultazione delle diverse pagine del portale.

Poco più del 40% dei visitatori è uscito dalla stessa pagina consultata e ciò potrebbe essere indice di un risultato colto rapidamente, andando “a colpo sicuro”, rispetto a quanto cercato.

Quasi 290.000 sono stati i documenti scaricati dagli utenti (download) a testimonianza del ruolo di servizio che l’informazione veicolata dal portale regionale della Direzione regionale agricoltura, caccia e pesca mette a disposizione delle diverse categorie di utenti.

Utenti che utilizzano principalmente il computer per cercare le informazioni, anche se già il 30% dei visitatori accede alle pagine da apparecchi mobili, dividendosi quasi alla pari tra chi entra direttamente nel portale (44%) e quanti usano i motori di ricerca (43% e quasi esclusivamente Google) per arrivare alle informazioni richieste.

Tra le 2.773.851 pagine consultate spiccano, logicamente, quelle dedicate al PSR 2014-2020; seguono poi le pagine dedicate alla difesa delle piante, alle produzioni agroalimentari, alla caccia e ai servizi online a supporto di tante operazioni tecnico-amministrative.

Particolarmente apprezzate le nuove pagine dedicate alle Fattorie Didattiche, dove l’aggiunta di singole schede, maggiori informazioni e la georeferenziazione delle diverse centinaia di aziende, hanno portato a oltre 51.000 visite, con un aumento del 75%.

A parte la soddisfazione per aver ben operato, cercando di fornire un supporto costantemente aggiornato e adeguato alle esigenze degli utenti, questi dati portano anche ad alcune considerazioni di merito e buoni propositi per il 2018.

Il tema PSR è sempre ai vertici ma le visite dei diversi temi ad esso collegati segnano un leggero calo rispetto all’exploit del 2016, nel quale vi è stata la massima produzione di bandi e l’interesse per la novità era certamente ancor più forte.

Il numero massiccio di accessi tramite Google denota un cambiamento radicale nel reperire le informazioni sul web: piuttosto che navigare sul sito, l’utente preferisce andare cercare le info direttamente con Google, il motore che ha un algoritmo di ricerca praticamente infallibile. Questo deve comunque farci propendere per uno snellimento dei nostri contenuti e una maggiore usabilità del sito.

L’aumento delle visualizzazioni da dispositivi mobili deve portare a una struttura maggiormente leggibile e adatta anche alla consultazione su questi strumenti;  il forte utilizzo dei motori di ricerca porta poi gli utenti direttamente sui temi richiesti, è quindi particolarmente importante che tutte le pagine del portale compresi: allegati, normativa e download, siano sempre accessibili, facilmente identificabili e sia ben chiaro dove il “navigante “ si trova e che sta consultando materiale “validato” dalla Regione Emilia-Romagna.

Azioni sul documento
Pubblicato il 03/01/2018 — ultima modifica 03/01/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it