I Gruppi Operativi del PEI - AGRI

Nella pubblicazione della Rete Rurale Nazionale spiccano i 93 GO dell'Emilia-Romagna, regione leader a livello europeo con oltre 50ML€ stanziati.

Il sistema agricolo italiano è oggi un modello di successo per la diversificazione delle attività, l’organizzazione della filiera, la cooperazione degli agricoltori, la produzione di qualità (DOP, IGP) e gli alimenti certificati (agricoltura biologica e integrata), ma è sempre forte la richiesta di un'efficace sistema che permetta l'adozione delle innovazioni nella pratica quotidiana delle aziende.

Con in Partenariato Europeo dell’Innovazione per la produttività e la sostenibilità dell’agricoltura (PEI - AGRI), una delle novità dei Programmi di sviluppo rurale (Psr) 2014-2020, si vuole proprio ridurre la distanza tra i risultati della ricerca e il loro utilizzo nella pratica agricola in modo da rendere l’agricoltura italiana  più competitiva e sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico.

Le attività PEI-AGRI applicano il “modello di innovazione interattivo” tramite la collaborazione, nei Gruppi Operativi (GO), dei vari attori per fondere e utilizzare al meglio le diverse conoscenze: scientifica, pratica, organizzativa, ecc. 

Agricoltori, ricercatori, consulenti e, nel caso in cui siano funzionali agli obiettivi, anche imprese, gruppi ambientalisti, gruppi di consumatori o ONG, devono quindi cooperare insieme per risolvere, con le innovazioni disponibili, i problemi degli imprenditori.

La situazione in Emilia-Romagna

Attualmente sono attivi 207 GO  nelle  regioni: Veneto, Emilia-Romagna, Toscana , Umbria, Marche e Basilicata e nelle province autonome di Bolzano e Trento.

Il volume ora pubblicato dalla Rete Rurale Nazionale dal titolo " I Gruppi Operativi del PEI Agri - I progetti italiani" ne fornisce una panoramica, anche in lingua inglese, per una diffusione, informazione e consultazione sia per i professionisti del settore, sia per il pubblico più ampio di addetti ai lavori.

Nella pubblicazione sono presentati 150 Gruppi Operativi, con informazioni di base sull’obiettivo del loro progetto di innovazione, la loro ubicazione, il partner capofila, i membri della partnership, la durata del progetto e il budget.

Tra questi spicca la presenza dei 93 GO dell'Emilia-Romagna, siamo infatti la regione leader in Italia e in Europa nel sostegno alla ricerca e innovazione in campo agricolo,  con uno stanziamento di 50 milioni di euro, il 5,3% dell’intera dotazione del Psr,  di cui oltre 20 milioni già assegnati per quelle partnership tra imprese agricole ed enti di ricerca che consentiranno appunto, grandi avanzamenti nelle tecniche agricole e nella competitività delle imprese.

La pubblicazione fa il punto al momento attuale e sarà costantemente aggiornata sia nella edizione a stampa che nella versione web, sempre dalle pagine della Rete Rurale Nazionale è disponibile "Il contatore dei GO", dove sono già riportati i dati di attuazione a livello nazionale e a breve saranno disponibili pagine di approfondimento per ciascuna Regione.

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/11/2018 — ultima modifica 21/11/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it