Controllo funzionale per le macchine irroratrici

Entro il 26 novembre 2018 dovranno essere sottoposte a controllo funzionale alcune tipologie di macchine.
Controllo funzionale per le macchine irroratrici

Controllo maccine irroratrici

Entro il prossimo 26 novembre dovranno essere sottoposte a controllo funzionale  le seguenti tipologie di irroratrici:

  •  irroratrici abbinate a macchine operatrici, quali seminatrici e sarchiatrici, che distribuiscono prodotti fitosanitari in forma localizzata o altre irroratrici, con banda trattata inferiore o uguale a tre metri;
  • irroratrici schermate  per il trattamento localizzato del sottofila delle colture arboree.

Per queste tipologie d'irroratrici, i controlli funzionali successivi dovranno essere effettuati ad intervalli non superiori a sei anni.

Se le stesse attrezzature sono in uso a contoterzisti, i controlli funzionali successivi dovranno essere effettuati ad intervalli non superiori a quattro anni.

Le indicazioni sopra citate provengono dall'applicazione del decreto ministeriale n. 4847/2015 .

Il controllo funzionale può essere effettuato presso uno dei Centri prova autorizzati dalla Regione Emilia-Romagna.

Le irroratrici schermate per il trattamento localizzato del sottofila delle colture arboree utilizzate dalle aziende agricole che applicano la Produzione Integrata volontaria dovranno eseguire anche alla prevista regolazione strumentale presso gli stessi Centri prova autorizzati.

Azioni sul documento
Pubblicato il 22/10/2018 — ultima modifica 05/11/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it