Autorizzazioni per nuovi impianti di vigneti

Rilasciati alle aziende che hanno aderito al bando nazionale di assegnazione gratuita 513 ha, l'1% della superfice vitata regionale.

Con la determinazione dirigenziale  n.12342 del 05/07/2019  sono stati concessi a 2.684 aziende viticole emiliano romagnole 512,79 Ha, assegnati alla Regione Emilia-Romagna dal Ministero delle Politiche Agricole per il 2019 (1% della superfice vitata regionale dell’anno precedente) secondo le disposizioni comunitarie vigenti.

Le richieste totali sono state di 5.784 ettari, ben al di sopra delle disponibilità, segno di grande interesse e vivacità del settore.

Rispetto al 2018, cresce anche il numero di agricoltori richiedenti: la Regione ha confermato di premiare i viticoltori biologici dando loro la priorità nell’assegnazione delle nuove autorizzazioni.

In considerazione del limitato numero di Ha disponibili è stato concordato con le Associazioni agricole di limitare a 3 il numero massimo di ettari richiedibili. Si è inoltre fissato in 1.500 mq la superficie minima da garantire a tutti i richiedenti.

I 13 viticoltori biologici in possesso dei requisiti previsti dal bando nazionale hanno avuto concessa l’intera superficie richiesta, per un totale di quasi 19 Ha di autorizzazioni per nuovi impianti di vigneti.

Ci sono poi 140 viticoltori che, avendo richiesto una superficie inferiore o uguale ai 1.500 mq, si ritroveranno una assegnazione pari a quanto avevano richiesto.

I rimanenti 2.531 viticoltori si ripartiscono 480 ettari rimanenti con una assegnazione individuale inferiore a quanto richiesto, ma, in media, di quasi 1.900 mq.

Ravenna (40%) e Modena (20%) sono le province da cui sono arrivate la maggior parte delle domande, seguite da Reggio Emilia (13%), Bologna e Forlì–Cesena ognuna sul 10%.

Cosa fare ora

Si ricorda che entro 30 giorni dalla pubblicazione sul Bollettino ufficiale telematico regionale e quindi entro il giorno 8 agosto 2019, coloro che han ricevuto meno della metà della assegnazione richiesta potranno rinunciare all’assegnazione concessa.

La rinuncia deve essere presentata presso il Centro di Assistenza Agricola dove è stata presentata la domanda.

Per coloro che non rinunceranno o che hanno avuto oltre il 50% della superficie richiesta vige l’obbligo di utilizzare entro i prossimi tre anni le autorizzazioni concesse per non incorrere in sanzioni. A tal fine la Regione monitorerà l’utilizzo delle autorizzazioni.

Infine ricordiamo che i vigneti impiantati con le nuove autorizzazioni devono essere mantenuti per almeno 5 anni, fatti salvi cause di forza maggiore o motivi di ordine fitosanitario.

Per maggiori informazioni consultare il portale dell’Assessorato agricoltura.

Azioni sul documento
Pubblicato il 09/07/2019 — ultima modifica 09/07/2019
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it