Organizzazione comune di mercato

Vitivinicolo

L'organizzazione comune di mercato (Ocm) vitivinicola disciplina: le uve fresche diverse da quelle da tavola, i succhi e i mosti di uva, i vini di uve fresche - compresi i vini spumanti i vini liquorosi e i vini frizzanti - gli aceti di vino, il vinello, le fecce di vino, la vinaccia

Cosa fa la Regione

La Regione dà attuazione alle disposizioni dei regolamenti comunitari e dei decreti ministeriali emanati in materia.

In materia di potenziale viticolo, la Regione fissa le norme per la tenuta dello schedario viticolo e relative alla regolamentazione dei procedimenti per la gestione del potenziale viticolo regionale.

Il piano nazionale di sostegno, quadro strategico per l’allocazione delle risorse finanziarie dell'Ocm vitivinicola, trova attuazione sul territorio mediante i bandi regionali per la ristrutturazione e riconversione dei vigneti, per la promozione dei vini sui mercati dei paesi terzi e per gli investimenti in impianti enologici di trasformazione e/o commercializzazione.

La Regione ha ulteriori competenze in materia di vini con indicazione geografica.

A chi rivolgersi

Servizio organizzazioni di mercato e sinergie di filiera

Agriviti casella di posta regionale per chiedere informazioni sul settore vitivinicolo

Massimo Barbieri  tel. 051 5274507
Agnese Marchi  tel. 051 5278114

Per approfondire

Norme e atti

Moduli

Progetti in corso

Su questo argomento vedi anche...

  • Vini Dop e Igp I vini a Denominazione di origine protetta (Dop) e a Indicazione geografica protetta (Igp) sono vini con un legame a un'area geografica delimitata.
Azioni sul documento
Pubblicato il 17/01/2013 — ultima modifica 15/05/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it