Pesca e acquacoltura

Temi

Acquacoltura

L'acquacoltura è l'allevamento di pesci, crostacei, molluschi e altri organismi acquatici

Concessioni demaniali

La Regione rilascia concessioni demaniali sia per l'acquacoltura sia per la realizzazione di appostamenti fissi da pesca con bilancioni (pesca sportiva e ricreativa).

Pesca del novellame in aree marine

La Regione autorizza la pesca del novellame selvatico in mare e in aree del demanio marittimo.

Pesca professionale

La Regione Emilia-Romagna è competente in materia di pesca professionale nelle acque interne fin dalla sua istituzione. La competenza invece in materia di pesca professionale in acque marittime le deriva dalle modifiche al titolo V della Costituzione

Pesca sportiva e ricreativa

Con legge regionale la Regione disciplina la pesca sportiva e ricreativa nelle proprie acque interne. Attualmente la pesca sportiva e ricreativa in acque marittime è regolamentata dalla normativa statale

Pescaturismo, ittiturismo, acquiturismo

La Regione rilascia l'autorizzazione all'esercizio di pescaturismo, ittiturismo, acquiturismo e attività connesse quando le attività sono svolte all'interno delle acque demaniali marittime.

Qualità controllata dei prodotti ittici

La Regione concede l'uso del marchio Pcaa alle imprese di pesca, acquacoltura, trasformazione dei prodotti ittici e ristorazione che rispettano il regolamento d'uso e i disciplinari di produzione e trasformazione adottati dall'Emilia-Romagna.

Azioni sul documento

Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it