Pesca e acquacoltura

Concessioni demaniali

Impianto miticoltura di Cervia

La Regione rilascia e/o rinnova le concessioni e la consegna ad altre pubbliche amministrazioni di aree demaniali marittime e di zone del mare territoriale per: 

  • l'esercizio di attività di pesca professionale, sportiva, ricreativa e subacquea o di acquacoltura e delle attività a loro connesse;
  • l'installazione di impianti, attrezzature, capanni e bilancioni connessi all'attività di pesca;
  • l'installazione di pontili e ricoveri per le imbarcazioni adibite alla pesca e all'acquacoltura, ferma l'esclusione di quelli ricadenti in ambiti portuali;
  • il subingresso e la variazione delle concessioni;
  • la consegna per usi pubblici finalizzati alla pesca e acquacoltura ad altre Pubbliche amministrazioni.

La Regione rilascia autorizzazioni su aree demaniali marittime e di zone del mare territoriale per:

  • affidamento a terzi delle attività oggetto della concessione marittima;
  • anticipata occupazione di aree richieste in concessione;
  • la pesca del novellame a scopo scientifico e a scopo di ripopolamento di aree produttive.
  • attività di pescaturismo, ittiturismo, acquiturismo e attività connesse alla pesca e all'acquacoltura nelle concessioni marittime.

Capanni da pesca

Il servizio Attività faunistico-venatorie e pesca adotta provvedimenti per individuare aree di tutela biologica per la conservazione, lo sviluppo e la riproduzione di specie alieutiche (pesci, crostacei, molluschi, alghe), regolamentarne le modalità di utilizzo.

Il Servizio formula pareri obbligatori su attività e utilizzi di beni del demanio marittimo che interagiscono con la pesca e l'acquacoltura e con la conservazione delle specie ittiche, ad esempio ripascimento delle spiagge, lavori di manutenzione straordinaria, escavazione, dragaggio di porti e canali.

Con la deliberazione di Giunta regionale 20 dicembre 2017, n. 2149 è stato prorogato il divieto temporaneo di rilascio di nuove concessioni per attività di acquacoltura di Tapes SPP nella Sacca di Goro, previsto dalla deliberazione n. 682/2015.

Con circolare del 2 aprile 2019 nostro protocollo PG/2019/0320063  (pdf, 909.1 KB) si è provveduto a dare indicazioni operative in merito alle concessioni demaniali marittime per attività di pesca, acquacoltura ed attività produttive ad esse connesse a seguito dell' approvazione della Legge 30 dicembre 2018 n. 145, che stabilisce la procedura per la revisione delle concessioni demaniali e proroga di 15 anni le concessioni demaniali marittime di cui al D.L. 400 del 1993, articolo 01, comma 1, vigenti alla data di entrata in vigore della medesima legge di stabilità, ovvero il 1^ gennaio 2019

Modulistica

Normativa

Procedimenti

A chi rivolgersi

Vittorio Elio Manduca, tel. 051 5274820

Concessioni/autorizzazioni per attività di pesca:

Angela Maini tel. 051 5274313

Link utili

SIC e ZPS per provincia

SHAPE atlante dell'adriatico

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/05/23 14:25:00 GMT+2 ultima modifica 2019-08-14T14:12:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?