Pesca e acquacoltura

Pesca del novellame in aree marine

La Regione autorizza la pesca del novellame selvatico in mare e in aree del demanio marittimo.

Cosa fa la Regione

La Regione autorizza la pesca del novellame selvatico allo stato vivo destinato agli allevamenti o ai ripopolamenti, in mare e in aree del demanio marittimo, secondo le modalità previste dal decreto ministeriale Mipaaf 7 agosto 1996.

L'autorizzazione può essere rilasciata nei seguenti periodi, in base alle specie catturate:

  • dal secondo lunedì di marzo al 14 giugno e dal 16 settembre al 31 dicembre per il novellame di pesce;
  • dal 1° gennaio al 14 giugno e dal 16 settembre al 31 dicembre per il novellame di anguilla (cèca).

Le specie e i relativi quantitativi massimi pescabili da ciascuna ditta sono determinati annualmente dal Mipaaf in base alla disponibilità delle risorse, nonché ai quantitativi di novellame pescato nella precedente campagna di pesca.

Le dimensioni di novellame di molluschi bivalvi pescabili non possono essere superiori a: cm 1,5 per la vongola verace; cm 2,5 per il mitilo.

La pesca del novellame di pesce allo stato vivo, ad esclusione della cèca, destinato agli allevamenti o ai ripopolamenti, deve essere esercitata esclusivamente con reti (sciabiche, tratte, trattine, ecc.) di lunghezza conforme alle norme vigenti in materia; l'operazione di pesca deve essere effettuata senza l'ausilio del motore dell'imbarcazione.

La pesca del novellame di molluschi bivalvi (lamellibranchi) allo stato vivo destinato agli allevamenti o ai ripopolamenti deve essere esercitata esclusivamente con strumenti azionati a mano; è vietata qualsiasi forma di prelievo di novellame con l'uso di attrezzi meccanici o idraulici, salvo espressa autorizzazione.

Come fare domanda

Le imprese ittiche, regolarmente iscritte nel registro delle imprese di pesca presso il compartimento marittimo competente per territorio, che intendono pescare novellame da semina devono presentare, entro il 31 ottobre di ciascun anno, una istanza in bollo.

A chi rivolgersi

Piergiorgio Vasi, tel. 051 5276353/340 6416705 - 

Responsabile Posizione organizzativa Gestione delle politiche della pesca e dell'acquacoltura

Norme e atti

Azioni sul documento
Pubblicato il 28/07/2016 — ultima modifica 26/09/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it