Pesca e acquacoltura

Pesca professionale

La Regione Emilia-Romagna è competente in materia di pesca professionale nelle acque interne fin dalla sua istituzione. La competenza invece in materia di pesca professionale in acque marittime le deriva dalle modifiche al titolo V della Costituzione

Cosa fa la Regione

La Regione in particolare:

  • programma interventi di sviluppo e valorizzazione nel settore;
  • promuove la ricerca scientifica;
  • definisce la legislazione e la normativa di riferimento;
  • partecipa all’elaborazione della normativa e degli interventi sia nazionali che comunitari;
  • predispone piani annuali per interventi strutturali in materia di pesca marittima;
  • predispone piani di gestione locale per il controllo dello sforzo di pesca;
  • rilascia le licenze di pesca professionale nelle acque interne attraverso le Province delegate;
  • promuove politiche di qualità controllata (marchio Pcaa);
  • valorizza i prodotti ittici;
  • esercita le funzioni relative all’utilizzo del mare territoriale e del demanio marittimo ai fini della pesca;
  • individua e gestisce le aree di tutela biologica in ambito marino;
  • predispone l’istruttoria per il riconoscimento delle Op della pesca (Organizzazioni di produttori).

Nell’ambito dei progetti transnazionali la Regione si propone, attraverso la creazione di un distretto altoadriatico, di attuare politiche comuni tra le regioni adriatiche italiane (Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia) e le regioni degli stati della costa orientale (comuni litoranei sloveni, Istria, Quarnero) per una gestione coordinata delle attività di pesca. Le tematiche sviluppate sono la tutela delle risorse alieutiche, l’organizzazione del settore peschiero, la promozione della ricerca e la creazione di un modello di governance dell’Adriatico.

La pesca professionale si divide in:

  • acque interne
  • pesca marittima.

A chi rivolgersi

Servizio attività faunistico-venatorie e pesca

Referente Piergiorgio Vasi tel. 051 5276353

Norme e atti

Pubblicazioni

Link utili

Azioni sul documento
Pubblicato il 02/05/2013 — ultima modifica 20/07/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it