Pesca e acquacoltura

Fermo pesca sportiva e ricreativa per la risalita del novellame

FERMO PESCA sportiva e ricreativa, con qualsiasi attrezzo dalle ore 20,00 del 31 marzo alle ore 21,00 del 31 maggio 2019, chiusura totale per l'intera giornata, nei Canali adduttori comprensorio Valli di Comacchio, per la risalita del novellame. Il provvedimento interesserà i seguenti corsi d’acqua di collegamento tra il mare e le valli salmastre all’interno del Parco, in comune di Comacchio : Canale Emissario Guagnino, Canale Navigabile (dall’angolo Ovest di Valle Fattibello al ponte sulla S.S. Romea), Argine Ovest di Valle Fattibello,Canale Valletta, Canale Relitto Pallotta, Canale Sublagunare Fattibello, Canale Logonovo, Canale della Foce, Canale delle Vene, Allacciante Confina, Canale Bellocchio, Canale Gobbino (intero corso sia ferrarese che ravennate), Canale Baion (tratto esterno alla perimetrazione della Salina di Comacchio). Nei periodi suddetti, i pescatori di professione non potranno utilizzare reti con maglia inferiore a 15 millimetri, per evitare la cattura del novellame, gli attrezzi non dovranno superare la metà della sezione del canale e dovranno essere posti ad una distanza non inferiore a 50 metri l’uno dall’altro e opportunamente segnalati con gli appositi contrassegni. Il provvedimento ha lo scopo di permettere il fenomeno naturale della risalita del pesce (soprattutto cefali e giovani anguille) dal mare alle valli salmastre interne dove giungerà a maturità, pertanto deve essere salvaguardato con particolare attenzione. Nei giorni a partire dal 31 marzo p.v., fino 31 maggio p.v. vige la chiusura totale dell’attività di pesca fatta eccezione per l’attività svolta dal Dipartimento Scienze della Vita e Biotecnologie, finalizzata al monitoraggio ittico e alla raccolta dati.

canali+adduttori.pdf — PDF document, 1683Kb

Azioni sul documento
ultima modifica 18/03/2019
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it