Pesca e acquacoltura

Qualità controllata dei prodotti ittici

La Regione concede l'uso del marchio Pcaa alle imprese di pesca, acquacoltura, trasformazione dei prodotti ittici e ristorazione che rispettano il regolamento d'uso e i disciplinari di produzione e trasformazione adottati dall'Emilia-Romagna.

Cosa fa la Regione

Il marchio collettivo Prodotto certificato dell'Alto Adriatico (Pcaa) dà visibilità a un sistema di produzione, certificato da appositi organismi di controllo, che tiene nella massima considerazione la biodiversità, la rintracciabilità dei prodotti ittici della pesca e dell'acquacoltura, il rispetto dell’ambiente, le caratteristiche di freschezza e di igiene dei prodotti, la salute dei consumatori.

Possono essere marchiati Pcaa numerosi prodotti ittici: molluschi, crostacei, pesci catturati in mare aperto o allevati in modo estensivo nelle valli o negli impianti a terra, fino ai prodotti della lavorazione e trasformazione. Il prodotto Pcaa può essere allevato, pescato, conservato, lavorato, commercializzato, cucinato, interessando tutta la filiera produttiva, dalle acque al piatto del consumatore.

La Regione concede l'uso del marchio Pcaa alle imprese di pesca, acquacoltura, trasformazione dei prodotti ittici e ristorazione che rispettano il regolamento d'uso e i disciplinari di produzione e trasformazione adottati dall'Emilia-Romagna.

Norme e atti

Moduli

Iniziative particolari

Link utili

Azioni sul documento
Pubblicato il 09/05/2013 — ultima modifica 22/09/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it