mercoledì 13.12.2017
caricamento meteo
Sections

Produzioni agroalimentari

Disciplinari di produzione integrata vegetale

I disciplinari di produzione integrata raccolgono indicazioni utilizzabili da agricoltori e tecnici per ottenere, in modo sostenibile per l'ambiente, produzioni che offrano ai consumatori maggiori garanzie di qualità. L'adozione di questi disciplinari consente agli agricoltori di accedere ad alcune forme di incentivi e di programmi di valorizzazione

Cosa fa la Regione

La Regione Emilia-Romagna ha sviluppato, a partire dai primi anni '90, il progetto Agricoltura integrata. Questo metodo di produzione prevede il migliore utilizzo di tutte le più moderne pratiche di coltivazione e di conservazione dei prodotti, definite in collaborazione con i centri di ricerca e con le Organizzazioni di produttori.

I disciplinari di produzione integrata individuano le regole a cui gli agricoltori devono attenersi per poter aderire alle seguenti iniziative:

  • Azione 1 "Produzione integrata" (contenuta nella Misura 214 dell´Asse 2 del Piano regionale di sviluppo rurale (Psr) 2007-2013 in applicazione del Reg. (CE) 1698/05);
  • Azione 3 "Arboricoltura da legno a ciclo breve - Pioppicoltura eco-compatibile"  Misura 221 (contenuta nella Misura 214 dell'Asse 2 del Psr 2007-2013 in applicazione del Reg. (CE) 1698/05 - ex Misura 2h del Psr 2000-2006);
  • Interventi previsti nella Strategia nazionale per l'applicazione del Reg. (CE) 1234/07 (Ocm ortofrutta);
  • Adozione del marchio collettivo QC Qualità controllata per le produzioni vegetali.


Nei disciplinari di produzione integrata, il testo relativo alla fase di coltivazione, raccoglie l’insieme delle norme tecniche per lo svolgimento delle operazioni colturali fino alla raccolta del prodotto, è suddiviso in  "Norme generali" e in "Norme tecniche di coltura".

Ulteriori informazioni sono riportate nei bollettini settimanali di produzione integrata e biologica redatti dalla Regione.

Le indicazioni specifiche per la conservazione e la trasformazione delle produzioni richieste per potere adottare il marchio QC sono invece riportate nelle norme post-raccolta e altre produzioni trasformate.
Eventuali deroghe posono essere concesse in occorrenza di condizioni meteorologiche o fitosanitarei particolarmente avverse.

 

A chi rivolgersi

Per approfondire

Norme e atti

Iniziative particolari

Link utili

Azioni sul documento
Pubblicato il 24/04/2013 — ultima modifica 22/03/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it