Produzioni agroalimentari

Miglioramento della filiera

La filiera comprende produzione, trasformazione e distribuzione dei prodotti agricoli

Cosa fa la Regione

Lo sviluppo di strumenti per favorire un miglioramento delle strategie organizzative delle filiere agro-alimentari è uno degli impegni della Regione Emilia-Romagna.
La graduale riduzione dei meccanismi di garanzia di mercato e dei vincoli comunitari sulle specifiche produzioni (per es. quote latte e premi accoppiati) richiedono una una maggiore organizzazione e aggregazione dell'offerta agricola, un miglioramento delle relazioni di filiera e una programmazione della produzione in un modello di agricoltura contrattualizzata con l'impiego dei seguenti strumenti:

  • organizzazioni di produttori (Op), alcune a carattere regionale altre nazionali, società che hanno lo scopo principale di aggregare e commercializzare il prodotto dei soci ;
  • organizzazioni interprofessionali (Ol), a carattere regionale o di circoscrizione economica, che includono almeno due tra i comparti della produzione, trasformazione e distribuzione;
  • estensione di regole delle OP e delle OI, se hanno caratteristiche di rappresentatività, anche ai produttori non soci del territorio in cui operano le stesse;
  • accordi e contratti, strumento essenziale di programmazione economica e di equilibrio e coesione per i singoli settori.

 

Per approfondire

  • Organizzazioni interprofessionali Sono associazioni liberamente costituire dagli operatori economici della produzione agricola, della trasformazione industriale, del commercio e distribuzione per sviluppare una forma istituzionale di confronto tra i diversi componenti della filiera agroalimentare su temi e obiettivi specifici
  • Organizzazioni di produttori La scheda informa sulle organizzazioni di produttori (OP) per tutti i settori escluso l'ortofrutta, perché sono importanti per aggregare e commercializzare il prodotto, come costituirle, quali sono i vantaggi e gli impegni per l'agricoltore, gli aiuti economici che la Regione può concedere.
  • Relazioni di mercato Sviluppare gli strumenti contrattuali per programmare e adattare al mercato la produzione
  • Filiera sostenibile Adozione di "buone prassi" da parte della distribuzione organizzata all'interno della filiera agroalimentare.
Azioni sul documento
Pubblicato il 02/05/2013 — ultima modifica 09/11/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it