mercoledì 12.12.2018
caricamento meteo
Sections

Produzioni agroalimentari

Prodotti agroalimentari tradizionali

I prodotti agroalimentari tradizionali sono realizzati secondo le regole tradizionali per almeno 25 anni. Per chiedere di inserire una denominazione nell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali è necessario presentare domanda entro il 30 settembre di ogni anno.

Cosa fa la Regione

In Emilia-Romagna esiste un patrimonio gastronomico che affonda le radici nella tradizione e che rischia di scomparire a causa delle limitate quantità prodotte o del mutare dei gusti: sono i prodotti agroalimentari tradizionali.

La Regione tutela questo patrimonio e istruisce la domanda per inserire una denominazione nell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali. Entro dicembre di ogni anno la Regione pubblica l'aggiornamento dell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali, nel quale vengono inserite le nuove denominazioni approvate.

Le denominazioni nazionali ammontano a 5000, e quasi 400 sono emiliano-romagnole.

I prodotti sono suddivisi per categorie: bevande analcoliche, distillati e liquori; carni e frattaglie fresche e loro preparazione; condimenti; formaggi; paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria della pasticceria e della confetteria; piatti composti; preparazione di pesci, molluschi e crostacei e tecniche particolari di allevamento degli stessi; prodotti di origine animale; prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati.

Per approfondire

Norme e atti

Moduli

Azioni sul documento
Pubblicato il 29/11/2012 — ultima modifica 29/08/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it