mercoledì 22.11.2017
caricamento meteo
Sections

Produzioni agroalimentari

Tartufi

La Regione si occupa di raccolta dei tartufi, tartufaie coltivate e controllate.

Cosa fa la Regione

Raccolta tartufi

La Regione rilascia l'autorizzazione, comunemente chiamata tesserino, indispensabile per chi intende raccogliere tartufi. Per ottenere il tesserino raccolta tartufi bisogna superare un esame e pagare un tributo regionale annuale. La tassa è dovuta solo se si esercita l'attività durante l'anno.

Il tesserino è valido sull'intero territorio nazionale e la validità è di 10 anni. L'età minima dei raccoglitori è di 14 anni.

La raccolta è consentita nei soli periodi indicati dal calendario regionale.

Tartufaie coltivate

Le tartufaie coltivate sono impianti, realizzati ex-novo, attraverso la messa a dimora di piante arboree micorrizate con la specie di tartufo che si intende coltivare.

La Regione disciplina le modalità di riconoscimento delle tartufaie coltivate e gestisce il procedimento di autorizzazione con l'aiuto dei Servizi regionali competenti per territorio.

Tartufaie controllate

Le tartufaie controllate sono realizzate su superfici boschive che naturalmente producono tartufo, sulle quali si interviene per migliorare, salvaguardare e incrementare la produzione spontanea.

Anche per le tartufaie controllate, la Regione disciplina le modalità di riconoscimento e gestisce il procedimento di autorizzazione con l'aiuto dei Servizi regionali competenti per territorio.

Il servizio fitosanitario controlla il processo di produzione delle piante micorrizate.

Per approfondire

  • Tesserino raccolta tartufi Come si ottiene il tesserino, come si paga il tributo che consente di cercare e raccogliere tartufi.
  • Tartufaia coltivata Modalità di attuazione e indicazione delle aree destinate a tartufaia coltivata.
  • Tartufaia controllata Modalità di conduzione ed indicazione delle aree destinate a tartufaia controllata

Norme e atti

Moduli

Iniziative particolari

Link utili

Azioni sul documento
Pubblicato il 19/11/2014 — ultima modifica 21/09/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it