Programma di sviluppo rurale 2014-2020

Nuove opportunità per l'agricoltura: la promozione delle filiere corte

Il primo bando che sostiene l'incontro tra consumatori consapevoli e produzioni locali attraverso lo sviluppo di circuiti alimentari di prossimità e di nuove forme di vendita.

E' stato pubblicato il primo bando del tipo di operazione 16.4.01 - Cooperazione per lo sviluppo e la promozione di filiere corte.

L'atto di approvazione del bando è la delibera di Giunta regionale nr 1321 del 29 luglio 2019.

Le cosiddette filiere corte hanno il loro punto di forza sull’interesse dei consumatori rispetto all’origine dei prodotti ed è un indice della sempre maggiore consapevolezza verso una alimentazione connessa al territorio, nonché attenta all’impronta ecologica derivante dal trasporto.

Le risorse messe a bando sono di oltre 2.2 milioni di euro, sotto forma di contributo in conto capitale che copriranno il 70% delle spese di cooperazione ed il 60% delle spese di realizzazione del progetto di sviluppo e promozione di filiere corte, entro il “tetto” di spesa di 50 mila euro in regime “de minimis” fissato dalle regole europee.

Possono partecipare al bando le forme di cooperazione tra imprenditori agricoli, le organizzazioni di produttori, le associazioni di organizzazione di produttori e le reti di impresa.

Le spese ammissibili riguardano studi di fattibilità e piani aziendali, costi di animazione, costi di cooperazione, costi di informazione e comunicazione, costi di ristrutturazione e/o risanamento di locali da destinare alla vendita diretta, nonché programmi informatici e impianti ed attrezzature legati all’attuazione del progetto.

Per la formazione della graduatoria saranno adottate alcune specifiche priorità, quali il numero di partecipanti o il coinvolgimento di imprese agricole con sede operativa situate in aree rurali con problemi di sviluppo (cosiddette aree D).

Punteggi aggiuntivi anche a favore delle imprese a conduzione femminile.

Le domande possono essere presentate fino al 15 novembre secondo le procedure, modalità e la modulistica indicate da Agrea, l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura della Regione Emilia-Romagna.

Per maggiori informazioni consulta la scheda bando.

Azioni sul documento
Pubblicato il 30/07/2019 — ultima modifica 31/07/2019
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it