Centri di assistenza agricola (Caa)

La Regione concede l'autorizzazione a diventare un Centro di assistenza agricola (Caa) e fornisce l'elenco di tutti i Caa autorizzati in Emilia-Romagna.

Cosa fa la Regione

La Regione concede l’autorizzazione alle società interessate a svolgere l’attività di Centro assistenza agricola (Caa) sul territorio regionale.

In questa pagina, la Regione mette a disposizione i documenti che i Caa già autorizzati devono utilizzare per attestare l’avvenuto adeguamento ai requisiti minimi di garanzia e funzionamento: sono l'Allegato 1 e l'Allegato 2 della delibera di giunta regionale 28 marzo 2011, n. 410.

Le attività che il Caa può svolgere per conto delle aziende agricole che gli hanno conferito specifico mandato scritto sono regolate dall’articolo 2 comma 1 del decreto ministeriale 27 marzo 2008.

Tra queste attività segnaliamo l’assistenza nella fase di presentazione delle domande di ammissione ai benefici comunitari, nazionali e regionali, ad esempio pagamento unico, investimenti e premi del Programma di sviluppo rurale.

A tutela della qualità del servizio erogato alle aziende agricole, i Caa sono oggetto di una sorveglianza annuale svolta sulla base di un campionamento casuale che interessa almeno il 10% delle sedi operative operanti sul territorio regionale; qualora nel corso dei controlli siano riscontrate gravi irregolarità che non vengano rimosse nei tempi prescritti, la Regione procede alla revoca dell’autorizzazione.

Per le aziende agricole è agevole trovare in tutti i territori regionali sedi operative dei Caa, che possono essere costituiti da organizzazioni agricole, da associazioni dei produttori e lavoratori e da associazioni di liberi professionisti.

A chi rivolgersi

Giuseppina Felice, tel. 051 5274319, giuseppina.felice@regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/05/05 09:05:00 GMT+1 ultima modifica 2019-03-04T16:14:00+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?