Fauna, caccia, tartufi

Contributi per l’utilizzo dei Fondi rustici, approvato avviso pubblico

Definisce criteri, procedure e modalità di presentazione delle domande di accesso al contributo per l’utilizzo dei fondi rustici per la stagione venatoria 2022

La legge n. 157/1992 e sue successive modifiche ha disposto che le Regioni assegnino contributi per l’utilizzo dei fondi rustici messi a disposizione da proprietari o conduttori ai fini della gestione programmata della caccia. 

Con la deliberazione n. 1339 del primo agosto 2022, la Regione ha emanato il bando che definisce i criteri, la procedura e le modalità per presentare domanda di accesso a tali contributi per la stagione venatoria 2022-2023.

Si tratta quindi di contributi destinati ai proprietari o conduttori dei fondi inclusi negli Ambiti Territoriali di caccia, ivi comprese le Zone di rispetto nelle quali si pratica l’esercizio venatorio ad una o più specie e le Aree Contigue ai Parchi regionali nelle quali è consentito l’esercizio dell’attività venatoria.

  • NOTA BENE: Il contributo dovuto ai proprietari o conduttori di fondi è commisurato alla superficie di podere inclusa nei predetti ambiti/zone/aree, e viene assegnato soltanto in caso di assunzione dell'impegno al mantenimento dell’ambiente a fini faunistici, ed in particolare di azioni volte a ridurre la pressione “faunistico-venatoria” esercitata sugli ungulati.

Modalità di richiesta 

Le domande devono essere presentate al Settore Agricoltura, Caccia e Pesca regionale con sede nel territorio ove ricadono i terreni interessati, ovvero la parte prevalente degli stessi.

Il termine per la presentazione delle domande è il 30 settembre 2022.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/08/08 18:33:00 GMT+2 ultima modifica 2022-08-31T11:22:55+02:00
Hanno contribuito: Tagliani_E

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?