Dop, Igp e produzioni di qualità

Anguria reggiana Igp, grado zuccherino minimo garantito

Unica anguria con questa caratteristica, coltivata in un territorio vocato, con controlli quotidiani, raccolta a mano e picchiettatura una ad una e nessuna conservazione in frigo

Devi accettare i cookie di youtube per vedere questo contenuto.

Chiudi questo pop-up e abilitali dalla pagina Privacy del sito alla voce Gestisci i cookie di questo sito.

La zona di produzione dell’Anguria reggiana Igp è abbastanza circoscritta. Comprende un’ampia zona della pianura e include i centri di maggiore riconoscibilità storica in cui veniva coltivata tradizionalmente l’anguria, quali ad esempio Gualtieri, Novellara, Santa Vittoria, Poviglio e Cadelbosco di Sopra, Rio Saliceto e Ca’ de’ Frati.   

Oggi sono 14 le aziende agricole del territorio che la producono, affiliate nel Consorzio di tutela. I coltivatori di Anguria reggiana Igp da generazioni lavorano mantenendo vivo un sapere antico: come la figura dello “spicador” (lo staccatore) colui che, osservando la pianta, il colore della scorza e picchiettando le angurie con la sua roncola, dà il benestare alla raccolta solo nel momento di perfetta maturazione.  

Clicca qui per saperne di più

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/05/24 13:12:56 GMT+2 ultima modifica 2022-05-24T13:12:57+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?