Sistema integrato di controlli per la sicurezza fitosanitaria e alimentare

Un convegno a Bologna oggi spiega l'applicazione del regolamento UE 625/17, guarda lo streaming online
L’intero quadro normativo relativo ai controlli ufficiali è ora disciplinato dal Reg. UE 625/2017, in vigore dal 27 Aprile 2017 e che troverà applicazione dal corrente mese, con l’intento di fornire un quadro legislativo unico e sostituire i due regolamenti del pacchetto igiene in vigore da più di dieci anni (Reg. CE 882/04 e il Reg. CE 854/04) relativi ai controlli ufficiali degli alimenti, recentemente abrogati.

Il nuovo Regolamento disciplina diversi aspetti: esecuzione e funzionamento dei controlli e delle altre attività ufficiali effettuate dalle autorità competenti degli Stati membri; esecuzione dei controlli da parte della Commissione negli Stati membri e nei paesi terzi; adozione delle condizioni che devono essere soddisfatte, in relazione ad animali e merci che entrano nell’Unione da un paese terzo e, infine, l’istituzione di un sistema informatico per il trattamento delle informazioni e dei dati relativi ai controlli ufficiali.

All’applicazione del nuovo regolamento è dedicato il convegno di venerdì 13 dicembre presso la sala 20 maggio 2012 nella sede regionale “Terza Torre” di viale della Fiera n. 8 a Bologna.

Un’occasione per ascoltare il parere delle diverse istituzioni coinvolte: Commissione europea, Ministero della Salute, ICQRF - Dipartimento dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari, Servizio Fitosanitario centrale e assessorati alla Sanità e all’Agricoltura della Regione Emilia-Romagna.

Seguirà una serie d’interventi da parte dei rappresentanti delle organizzazioni professionali e cooperative regionali.

Il programma

9.30 Accredito

9.45 Introduzione e coordinamento

  • Giuseppe Diegoli, assessorato Sanità Regione Emilia-Romagna

10.00 Relazioni

  • Gaetana Ferri, Ministero della Salute
  • Gianluca Giuli, ICQRF - Dipartimento dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari
  • Caio Bruno Faraglia, Servizio Fitosanitario centrale
  • Andrea Gavinelli, Commissione europea - Controlli ufficiali ed eradicazione delle malattie degli animali (SANTE.DDG2. G.3) (collegamento telefonico)

11.30 Interventi

  • Sara Bardulla, Legacoop
  • Dennis Calanca, Coldiretti
  • Stefano Calderoni, Cia
  • Guido Zama, Confagricoltura

12.15 Conclusioni

  • Simona Caselli, assessore agricoltura Regione Emilia-Romagna

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/12/09 11:48:00 GMT+2 ultima modifica 2019-12-13T11:00:17+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?