Vendita diretta e acquisto presso le aziende agricole: si può fare

Si possono comprare i prodotti freschi direttamente presso le aziende agricole, facendo attenzione a non spostarsi in un Comune diverso. Molte le aziende che già fanno consegna a domicilio

Chi già comprava frutta e verdura fresca presso le aziende agricole può continuare a farlo, la vendita diretta è consentita ed equiparata all'acquisto presso i supermercati e i negozi di alimentari. Chi invece vuole cominciare adesso ha un'ottima occasione di provare i prodotti freschi dei nostri agricoltori, in molti casi risparmiandosi la fila del supermercato.

L'importante è non spostarsi dal proprio Comune di residenza.

Molte aziende agricole hanno anche attivato il servizio di consegna a domicilio. Per sapere se ci sono aziende agricole più vicine che fanno vendita diretta oppure consegna a domicilio si può contattare l'Urp del proprio Comune. Inoltre, è sempre consigliato contattare prima l'azienda agricola, per verificare gli orari della vendita e la possibilità di avere la consegna a casa.

Tra le numerose piattaforme che mettono in collegamento produttori e consumatori, la Regione ha premiato la start-up WeFrood.

Ecco la faq della Presidenza del Consiglio dei Ministri che riguarda la consegna a domicilio.

La consegna a domicilio di alimenti e bevande è consentita solo alle attività di ristorazione o vale anche per le altre attività di produzione e vendita di alimenti e bevande, come per esempio un bar o una pasticceria?

Tutti gli esercizi autorizzati alla commercializzazione e somministrazione di cibi e bevande, compresi i prodotti agricoli, possono consegnare a domicilio tali prodotti. Devono essere rispettati i requisiti igienico sanitari, sia per il confezionamento che per il trasporto. Chi organizza l'attività di consegna a domicilio – lo stesso esercente o una cd. piattaforma – deve evitare che al momento della consegna ci siano contatti personali a distanza inferiore a un metro.

Ed ecco la faq che spiega come non si possa fare la spesa al di fuori del proprio Comune di residenza.

È possibile fare la spesa in un Comune diverso da quello in cui si abita?

Gli spostamenti verso Comuni diversi da quello in cui si ha la residenza o il domicilio sono vietati. È possibile spostarsi in altri Comuni solo ed esclusivamente per comprovate esigenze lavorative o in casi di assoluta urgenza o per motivi di salute. Laddove quindi il Comune non disponga di punti vendita, o sia necessario acquistare con urgenza generi di prima necessità non reperibili nel Comune di residenza o domicilio, lo spostamento è consentito solo entro tali stretti limiti, che dovranno essere autocertificati.

Fonte: http://www.governo.it/it/faq-iorestoacasa

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/03/27 15:54:00 GMT+2 ultima modifica 2020-04-02T17:29:26+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?