La pasta matta fatta a mano servita con salumi piacentini e parmensi

Online il secondo video nato dalla fattiva collaborazione tra Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi

Dopo la minestra di passatelli della scorsa settimana pubblichiamo oggi un nuovo video, nato sempre dalla collaborazione tra Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi con l’obiettivo di promuovere il patrimonio agroalimentare regionale.

Si tratta di una nuova ricetta di Pellegrino Artusila piadina fatta a mano, che è un impasto molto simile a quella che Artusi chiama pasta matta ricetta n. 153. La ricetta descritta nel video è quella che è stata adottatcon l’Associazione delle mariette ma ne esistono di diverse con aggiunte varie. 

La piadina fatta a mano da una Marietta comunità Slow-food ben si presta ad esaltare l’aromaticità dei salumi della Regione (Prosciutto di Parma Dop – Coppa Piacentina Dop, Pancetta Piacentina Dop, Salame Piacentino Dop, Coppa di Parma Igp, Salame Felino Igp – Prosciutto di Modena Dop ma anche Cotechino e Zampone Modena Igp e Mortadella Bologna Igp).  

Il video racconta poi la storia del Culatello di Zibello Dop un prodotto considerato re della norcineria, di gran pregio per la sua modalità di preparazione e per la qualità della materia prima, una razza autoctona del territorio di Parma che stava per andare perduta: il suino nero di Parma, recuperato grazie al sistema della Regione Emilia-Romagna che in sinergia con produttori, allevatori e ricercatori hanno fatto sì che si tutelasse questo territorio e quindi i suoi prodotti. 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?