Pac 2023-2027, via libera dalla Commissione europea al piano strategico italiano

Per un valore di 26,61 miliardi di euro. Fiori all'occhiello della programmazione finanziamenti specifici per la gestione del rischio, condizionalità sociale e obiettivo 25% della superficie a biologico

Il Piano strategico della Politica agricola comune (Pac) dell'Italia per il periodo 2023-2027 è stato approvato venerdì scorso dalla Commissione europea per un valore di 26,61 miliardi di euro.

"L'Italia – si legge in un comunicato della Commissione - è uno dei maggiori produttori agricoli e trasformatori di alimenti dell'Ue, con un settore agricolo molto diversificato. Il piano italiano introdurrà un importo massimo per ettaro per il sostegno al reddito di base degli agricoltori. Le piccole e medie aziende agricole riceveranno un pagamento redistributivo per ottenere un sostegno finanziario più equo. Circa 800.000 agricoltori riceveranno inoltre finanziamenti specifici (da una dotazione totale di quasi 3 miliardi di euro) per partecipare a strumenti di gestione del rischio, in modo da affrontare meglio il crescente impatto degli eventi climatici avversi. Nell'ambito dei suoi impegni ambientali, il piano italiano mira ad aumentare la superficie coltivata con metodo biologico fino al 25% della superficie agricola. L'Italia sarà inoltre tra i primi paesi dell'Ue ad attuare la nuova condizionalità sociale della Pac per garantire la sicurezza sul lavoro e combattere lo sfruttamento della manodopera. Infine 1,1 miliardi di euro saranno dedicati ad aiutare i giovani agricoltori ad avviare e garantire la loro attività".

Azioni sul documento

ultima modifica 2022-12-05T10:36:13+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?