Agriturismi colpiti dalla pandemia, la Regione stanzia un ulteriore milione di euro

Per presentare le istanze di contributo c'è tempo fino alle ore 12 dell’8 marzo prossimo

La Regione Emilia-Romagna, con delibera di Giunta n.81 del 24 gennaio 2022, ha destinato circa 30 milioni per ulteriori ristori ad alcune categorie soggette a restrizioni in relazione all'emergenza da covid 19.

Tra le categorie di imprese particolarmente colpite dall’emergenza covid19 vi sono anche gli agriturismi, che versano in situazione di difficoltà economica a causa dell’emergenza sanitaria e delle limitazioni all’attività derivanti dalle misure attuate per la mitigazione del rischio sanitario.

Le risorse complessivamente disponibili sulla Misura rivolta agli agriturismi ammontano a 1 milione di euro.

Potranno beneficiare del ristoro gli agriturismi che abbiano subito nell’anno 2020 un calo di fatturato superiore al 30% rispetto all’anno 2019, sia per l’attività di alloggio che per le attività di ristorazione connesse alle aziende agricole, ovvero, a prescindere dal fatturato, le imprese agrituristiche attivatesi dopo il 1° gennaio 2019.

Ai fini della determinazione della perdita di fatturato deve essere considerato solo il fatturato derivante dall’attività di agriturismo.

Le imprese dovranno risultare iscritte al Registro delle Imprese e in regola con gli obblighi contributivi.

Il bando Linea B è pubblicato e gestito da Unioncamere Emilia-Romagna.

Le istanze di contributo devono essere presentate a partire dalle ore 10 del 15 febbraio fino alle ore 12 dell’8 marzo 2022 dal rappresentante legale del soggetto richiedente, esclusivamente per via telematica, pena la non ammissibilità delle stesse, attraverso la piattaforma Restart.

L'accesso al sistema informatico per la presentazione della domanda potrà essere effettuato tramite identità digitale Spid oppure Carta Nazionale dei Servizi (Cns) con PIN dispositivo.

A ogni impresa sarà consentito presentare una sola domanda di ristoro.

A tutte le imprese ammissibili verrà assegnato un contributo forfettario massimo di 2mila euro. Qualora detta assegnazione superi lo stanziamento disponibile, il contributo sarà determinato in minore misura suddividendo lo stanziamento complessivo per tutte le domande ammissibili.

Le richieste di informazioni relative ai contenuti dei Bandi possono essere indirizzate a Unioncamere Emilia-Romagna alla mail ristori@rer.camcom.it

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?