Organizzazioni comuni di mercato

Carni bovine, suine e ovine

Classificazione dei capi macellati

Cosa fa la Regione

La Politica agricola comunitaria (Pac) prevede aiuti per alcuni settori di produzione di carne, mediante interventi a favore dei mercati in una ottica comunitaria di regolazione delle eccedenze di prodotto che possono talvolta verificarsi; tali interventi sono mirati al sostegno dei prezzi di mercato, nel caso in cui questi scendano al di sotto di una soglia minima predeterminata periodicamente, definita dal prezzo di riferimento.

In pratica, gli interventi consistono nel ritiro dal mercato di una quantità di prodotto prestabilita, con modalità :

  • ammasso pubblico ovvero l’acquisto da parte della Comunità ad un prezzo agevolato, di un quantitativo prestabilito di prodotto, destinato al congelamento nei depositi comunitari
  • ammasso privato cioè la concessione di un premio, destinato agli operatori che si impegnano a conservare presso i propri magazzini, per un certo periodo, una quota di prodotto previo congelamento. Il premio corrisposto è calcolato secondo la quantità di prodotto e il tempo di detenzione.

A questo scopo, per le varie categorie di capi bovini, suini e ovini macellati, nei vari Stati membri si è creato un sistema di rilevazione settimanale dei prezzi medi di mercato.

Nel caso che si verifichi, anche in un solo Stato membro, che il prezzo medio di mercato di una categoria di animali si attesti al di sotto del prezzo di riferimento, questo determina l’attivazione degli interventi di mercato per tutto il territorio comunitario.

Come per ogni settore merceologico, la valutazione dei prezzi ed il loro confronto sono passibili solo se riferiti ad una ben definita tipologia di prodotto; l'attività di classificazione delle carcasse dei capi bovini, suini e ovini macellati risponde a questa esigenza, rendendo possibile l’inserimento di ogni singolo animale abbattuto in una delle categorie previste e collegandolo al calcolo del relativo prezzo medio settimanale.

La Comunità europea, per garantire una corretta applicazione degli strumenti previsti nell'ambito dell’Organizzazione comune dei mercati (Ocm) nel settore delle carni bovine, suine ed ovine, ha disciplinato uno strumento operativo costituito dalla classificazione e dal rilevamento dei prezzi medi di mercato dei capi abbattuti; allo scopo, sono previste tabelle comunitarie di classificazione delle carcasse e un sistema per la rilevazione dei prezzi medi di mercato dei capi macellati.

La classificazione è quindi è un indispensabile strumento di attuazione della Pac, oltre a costituire un importante strumento commerciale in grado di facilitare gli scambi rendendo più omogenea su tutto il territorio comunitario la definizione qualitativa dei capi oggetto di transazioni e favorendo la trasparenza nei rapporti tra i componenti delle filiere produttive.

Per approfondire

Pubblicazioni

Piano per regolazione dell'offerta del Prosciutto di Parma DOP, triennio 2021-2023

L’articolo 172, paragrafo 2, del regolamento (UE) n. 1308/2013 disciplina la possibilità di regolamentare l’offerta di prosciutto a denominazione di origine protetta o indicazione geografica protetta, al fine di adeguarne l’offerta alla domanda.  L’azione di regolamentazione avviene tramite l’adozione di un Piano di regolazione dell’offerta.

La procedura, normata a livello nazionale dal D.M. 4 gennaio 2016, n 35, prevede, prima dell’approvazione del Piano, la consultazione dei suinicoltori della zona geografica interessata dal Piano di regolazione dell’offerta.

Il Piano di regolazione dell’offerta del Prosciutto di Parma, inerente il triennio 2021-2023, è stato predisposto dal Consorzio del Prosciutto di Parma, quale Soggetto legittimato, che provvederà alla consultazione degli allevatori, anche tramite le loro forme organizzate.  

      Al fine di dare la massima diffusione dell’informazione, la Regione Emilia-Romagna, in applicazione della Circolare ministeriale n. 3514 del 26/06/2017, provvede alla pubblicazione del richiamato Piano. 

In questo link è presente il Piano per la regolazione dell'offerta del Prosciutto di Parma 2021-2023, (pdf, 320.73 KB) altresì disponibile presso il sito del Consorzio del prosciutto di Parma

 

Per informazioni è possibile rivolgersi a   info@prosciuttodiparma.com

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/01/22 11:10:00 GMT+2 ultima modifica 2020-06-05T09:47:51+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?