Organizzazioni comuni di mercato

Obblighi a carico degli acquirenti

Il Decreto MIPAAF n.2337 del 7 aprile 2015, recante le modalità di applicazione a livello nazionale dell'art. 151 del Reg. (UE) n. 1308/2013 prevede l'obbligo di riconoscimento e dei primi acquirenti di latte crudo vaccino e le dichiarazioni obbligatorie a carico degli acquirenti riconosciuti.

L'acquirente ha l'obbligo di riconoscimento attraverso la registrazione nell'Albo Acquirenti tenuto nel SIAN. L'Albo è pubblico ed accessibile per gli utenti interessati. I produttori devono consegnare il latte di vacca da loro prodotto solo a primi acquirenti riconosciuti.

L’acquirente riconosciuto è tenuto a: 

  • Aggiornare il registro conferenti telematico presente in SIAN;

  • Effettuare le analisi sul latte per la determinazione del tenore di grasso; sono previsti almeno due prelievi al mese sul latte consegnato da ciascun produttore (per le aziende ubicate in zone di montagna può essere effettuata una sola analisi al mese). Le analisi vengono svolte nei laboratori riconosciuti, e registrate attraverso sistemi informatizzati;

  • Conservare i certificati delle analisi effettuate, unitamente alla documentazione commerciale e contabile per almeno 3 anni;

  • Effettuare le seguenti Dichiarazioni: 

  1. La comunicazione mensile del latte raccolto da parte degli acquirenti (art. 6, comma 2);
  2. La comunicazione annuale dei quantitativi di latte importati direttamente da altri Paesi comunitari (art. 6, comma 5);
  3. La comunicazione annuale dei quantitativi di latte e prodotti lattiero-caseari venduti direttamente (art. 6, comma 6). 
  • Impegnarsi a:
    1. mantenere aggiornato SIAN per le parti di propria competenza: registro telematico dei conferenti e relative quantità di latte crudo acquistato, con l’indicazione del tenore in materia grassa; 
    2. mettere a disposizione la contabilità per l'esecuzione dei controlli; 
    3.  comunicare tempestivamente, allo STACP competente, ogni variazione relativa al proprio rappresentante legale, alla propria denominazione o ragione sociale e alle proprie sedi. 

            Il flusso informativo tra gli operatori e la pubblica amministrazione avviene attraverso i servizi di consultazione e aggiornamento delle banche dati presenti nel Sistema Informativo Agricolo Nazionale SIAN.

            L'Agenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA) è incaricata del mantenimento dei servizi SIAN e ne regola l’accesso telematico.  

            I dati presenti nel SIAN e comunicati da ciascun soggetto per la parte di propria competenza, fanno fede ad ogni effetto per gli adempimenti previsti dalla normativa.

                Aggiornamenti Albo primi acquirenti   

            Azioni sul documento

            pubblicato il 2018/07/23 10:45:00 GMT+2 ultima modifica 2018-12-11T18:02:00+02:00

            Valuta il sito

            Non hai trovato quello che cerchi ?