Produzioni agroalimentari

Uva del Fantini

Si tratta di una pianta secolare localizzata nel comune di Pianoro, fotografata nel 1965 da Luigi Fantini, che gli attribuì un’età di circa 300 anni.
  • Vite Uva FantiniCodice d'iscrizione al repertorio: 435
  • Sinonimi accertati: P 350, Centenaria del Fantini, Vite centenaria di Pianoro
  • Denominazioni dialettali:
  • Zona di diffusione: Appennino bolognese
  • Rischio di erosione: Molto elevato

Si tratta di una pianta secolare localizzata nel comune di Pianoro, fotografata nel 1965 da Luigi Fantini, che gli attribuì un’età di circa 300 anni. Dopo un lungo periodo di abbandono, nel 2000 Stefano Galli, responsabile della sezione LIPU di Pianoro, ritrovò la vite centenaria in condizioni pessime. Opportuni interventi di “restauro” e potatura permisero di salvare la “vecchia signora dell’Appennino”.

L'uva ha bacche grosse e molto buone da mangiare fresche. Il vino che se ne ottiene è di colore rosso-rubino, con riflessi violetti. Il profilo aromatico è sicuramente un aspetto peculiare e interessante: oltre a delicate note fiorali, spicca un fruttato ricco di frutti rossi e in particolare di amarena.

Per approfondire

Scheda completa Uva del Fantini (pdf468.33 KB)

Contenuti correlati

Azioni sul documento

pubblicato il 2014/09/01 12:30:20 GMT+2 ultima modifica 2019-09-20T00:58:45+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?