Programma di sviluppo rurale 2014-2020

Il Comune di Monzuno abbatte le emissioni e taglia i costi del gas con la centrale a cippato

Una rete di teleriscaldamento, finanziata dal Psr, che serve uffici comunali, scuole, biblioteca e palestra grazie all'impiego di combustibile rinnovabile e proveniente dai boschi del territorio, gestiti in maniera sostenibile

Devi accettare i cookie di youtube per vedere questo contenuto.

Chiudi questo pop-up e abilitali dalla pagina Privacy del sito alla voce Gestisci i cookie di questo sito.

CAMBIARE IL LINK UNA VOLTA PUBBLICATO IL VIDEO SU YT

In questo video viene presentata la nuova Centrale termica alimentata a cippato di legna a Monzuno, nel bolognese,  che serve alcuni edifici (scuole elementari, medie e municipio), raccolti in aree tali da consentire il collegamento alla rete di teleriscaldamento. Il progetto è stato finanziato con i fondi del Psr.

Sono state impiegate biomasse legnose a scopo energetico prodotte localmente, fornite dal Consorzio agroforestale, favorendo e garantendo lo sviluppo di una filiera corta.

Questo ha consentito non solo un risparmio economico per l’amministrazione comunale grazie al minor costo del combustibile ma anche una maggiore efficienza complessiva ottenuta con l’impianto centralizzato e con un bilancio complessivo nullo di emissioni dirette e indirette dei gas responsabili dell’effetto serra.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/06/27 08:07:18 GMT+1 ultima modifica 2022-09-27T13:14:30+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?