Sviluppo rurale 2023-2027

SRD03 - “Investimenti nelle aziende agricole per la diversificazione in attività non agricole” Azione e

Stato
Aperto
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Chi può fare domanda
  • Cooperative
  • Grandi imprese
  • Micro imprese
  • PMI
Data di pubblicazione 15/01/2024
Scadenza termini partecipazione 31/05/2024 13:00
Consulta gli approfondimenti

Intervento: SRD03 - “Investimenti nelle aziende agricole per la diversificazione in attività non agricole”

Azione: e) Attività turistico-ricreative e attività legate alle tradizioni rurali e alla valorizzazione delle risorse naturali e paesaggistiche (enoturismo)

Atto di approvazione: Delibera di Giunta regionale n. 50 del 15 gennaio 2024

Obiettivi specifici:

OS8 - Promuovere l'occupazione, la crescita, la parità di genere, inclusa la partecipazione delle donne all'agricoltura, l'inclusione sociale e lo sviluppo locale nelle zone rurali, comprese la bioeconomia circolare e la silvicoltura sostenibile

OS2 - Migliorare l'orientamento al mercato e aumentare la competitività dell'azienda agricola nel breve e nel lungo periodo, anche attraverso una maggiore attenzione alla ricerca, alla tecnologia e alla digitalizzazione

Beneficiari: imprenditori agricoli ai sensi dell'art. 2135 del Codice Civile, singoli o associati

Sostegno: Il sostegno, in forma di contributo in conto capitale, sarà pari:

  • al 50 % della spesa ammissibile per gli interventi posti nella Zona D” Aree rurali con problemi di sviluppo”;
  • al 45% della spesa ammissibile per gli interventi posti nella zona C “Aree rurali intermedie”;
  • al 40% della spesa ammissibile per gli interventi nelle restanti zone del territorio regionale: zona B “Aree ad agricoltura intensiva e specializzata” e zona A “Aree urbane e periurbane”.

Per la delimitazione delle aree rurali è possibile consultare il link nella sezione dedicata.

Risorse: 900.000 euro

Spese ammissibili: Sono ammesse al sostegno le seguenti tipologie di intervento relative ad investimenti per l’adeguamento delle aziende agricole al fine di realizzare o ampliare attività di enoturismo:

- ristrutturazione e allestimento dei locali e degli spazi esterni specificatamente dedicati all’attività di enoturismo. I progetti saranno finanziati nel limite massimo di due locali coperti e di un bagno ad uso esclusivo degli utenti;

- acquisto di dotazioni, attrezzature e macchinari per l’attività di enoturismo (solo beni inventariabili);

- spese generali e tecniche nella misura massima del 10% della spesa ammissibile sopraindicata;

- acquisto di attrezzature informatiche e relativo software per la gestione dell’attività oggetto di sostegno. Il software può essere di base o specifico per l’enoturismo.

Termini presentazione domande di sostegno: entro il 31 maggio 2024, ore 13.00

Modalità presentazione domande di sostegnoon line compilando la specifica modulistica prodotta dal SIAG - Sistema Informativo Agricolo di AGREA, previo accreditamento con procedura Agrea.


Per informazioni tecniche, procedurali e amministrative:

Cei Sofia

Per informazioni di dettaglio sullo specifico progetto:

Michele Zaccanti: Ambito Territoriale di Bologna 
Bruno Pulizzi: Ambito Territoriale di Ferrara 
Gionata Seligardi: Ambito Territoriale di Modena 
Giorgio Pergreffi: Ambito Territoriale di Reggio Emilia 
Vittorio Baruffa: Ambito Territoriale di Parma 
Giuseppe Orlandazzi: Ambito Territoriale di Piacenza 
Chiara Ravaglia: Ambito Territoriale di Ravenna 
Franco Piazza: Ambito Territoriale di Forlì-Cesena
Paolo Tampieri: Ambito Territoriale di Rimini

Materia: Agricoltura e sviluppo delle aree rurali
Finanziato con fondi europei: FEASR

Azioni sul documento

ultima modifica 2024-01-25T13:01:29+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?