Fauna, caccia, tartufi

Controllo della fauna selvatica

Il controllo delle specie di fauna selvatica può essere esercitato su tutto il territorio, per motivi di particolare gravità quali, ad esempio, la tutela delle produzioni agricole e le emergenze sanitarie.

La Regione Emilia-Romagna, previo parere dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), approva i piani di controllo che vengono attuati dalle Province o dalla Città metropolitana di Bologna.

 

Sistema automatico di registrazione per i piani di controllo

A chi rivolgersi

Servizio attività faunistico-venatorie e pesca

Maria Luisa Zanni tel. 051 5274850

 

Per approfondire

  • Formazione Sedi e date degli esami 2020 per l'abilitazione all’esercizio venatorio, le abilitazioni delle figure tecniche previste per la gestione faunistico-venatoria degli ungulati, le abilitazioni di operatori idonei all'attività di controllo faunistico per l'attuazione di piani di limitazione di specie di fauna selvatica.
  • Resoconto abbattimento nutrie anno 2016

Norme e atti

  • Deliberazione di Giunta n. 432 del 4 maggio 2020 -Delibera n. 722/2018 - piano quinquennale di controllo dello storno (Sturnus vulgaris) - art. 19 della legge n. 157/1992. Approvazione dei contingenti numerici di capi di storno abbattibili nel corso dell'anno 2020 suddivisi per province.

  • Deliberazione di Giunta regionale 16 marzo 2020 n. 210 Piano di controllo del cervo sika (cervus nippon) in Emilia-Romagna. Periodo 2020-2023 - art. 19 della L. N. 157/1992                                           
  • Deliberazione n. 698 del 6 maggio 2020 - Piano di controllo dei visoni americani (neovison vison) presenti nel territorio della Regione Emilia-Romagna, con particolare riferimento al Comune di Noceto in Provincia di Parma.

Iniziative particolari

Pubblicazioni

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/08/13 11:57:00 GMT+2 ultima modifica 2020-05-12T10:47:55+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?