Gestione della fauna e caccia

Fondi rustici

Per l'utilizzazione dei fondi inclusi nel piano faunistico-venatorio regionale ai fini della gestione programmata della caccia, è dovuto ai proprietari o conduttori un contributo in relazione alla estensione, alle condizioni agronomiche, alle misure dirette alla tutela e alla valorizzazione dell'ambiente.

La Regione Emilia-Romagna concede, per l'utilizzo dei fondi rustici messi a disposizione dell'esercizio dell'attività venatoria, contributi destinati ai proprietari o conduttori dei fondi inclusi negli ambiti territoriali di caccia, nelle zone di rifugio e nelle aree contigue ai Parchi regionali in cui è consentita la caccia. Riconosce un ulteriore contributo agli agricoltori che si impegnano in interventi rivolti al mantenimento dell'ambiente a fini faunistici e alla riduzione della pressione "faunistico-venatoria" causata dagli ungulati.

 

Avviso pubblico per la richiesta di contributi, in regime de minimis, per l'utilizzazione dei fondi rustici ai fini della gestione programmata della caccia per la stagione venatoria 2019-2020

 

A chi rivolgersi

Servizio attività faunistico-venatorie e pesca

Maria Luisa Zanni  tel. 051 5274850

 

Norme e atti

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 13/08/2019 — ultima modifica 13/08/2019
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it