mercoledì 22.05.2019
caricamento meteo
Sections

Programma di sviluppo rurale 2014-2020

4.1.05 - Investimenti in aziende agricole con strumenti finanziari e 4.2.02 - Investimenti rivolti ad imprese agroindustriali con strumenti finanziari

Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Imprese
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 03/05/2019
Scadenza termini partecipazione 30/12/2020 23:00
Chiusura procedimento 30/12/2020

tipi di operazione

    1. 4.1.05 - Investimenti in aziende agricole con strumenti finanziari
    2. 4.2.02 - Investimenti rivolti ad imprese agroindustriali con strumenti finanziari

    focus area:

    1. “P2A Ammodernamento aziende agricole/forestali e diversificazione
    2. ”P3A_Filiera agroalimentare e produzioni di qualità

    destinatari:

    1. Imprenditori agricoli (persone fisiche o giuridiche o sotto forma di   raggruppamenti giuridici)
    2. • Micro, piccole, medie imprese e small mid-caps in base alla Raccomandazione CE 361/2003 che operino nel settore della trasformazione e commercializzazione dei prodotti di cui all’Allegato I del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea, esclusi i prodotti della pesca; • Imprese agricole professionali, qualora la materia agricola da trasformare e commercializzare sia di provenienza extra - aziendale.

    spese ammissibili sostenute per investimenti realizzati:

    Le tipologie di Investimenti eleggibili sono:

    • per i tipo di operazione 4.1.05:

    • Acquisto di macchinari ed attrezzature • Costruzione/acquisizione, ristrutturazione/ miglioramento di fabbricati per la produzione e per la lavorazione, trasformazione, immagazzinamento e commercializzazione dei prodotti agricoli e dell’allevamento provenienti dall’attività aziendale • Ristrutturazione di fabbricati per la produzione e per la lavorazione, trasformazione, immagazzinamento e commercializzazione dei prodotti agricoli e dell’allevamento con utilizzo di materiali da costruzione che migliorino l’efficienza energetica • Interventi di miglioramento fondiario (es.: sistemazioni fondiarie e idraulico-agrarie; impianti colture arboree da frutto) • Realizzazione e razionalizzazione di strutture ed impianti per lo stoccaggio e il trattamento dei reflui provenienti dall’attività aziendale comprese le strutture realizzate con tecnologie volte alla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra • Impianti per il trattamento delle acque di scarico aziendali • Acquisizione di hardware e software finalizzati all’adozione di tecnologie di informazione e comunicazione (TIC) • Introduzione di attrezzature finalizzate alla riduzione dell’impatto ambientale dell’agricoltura mediante la conservazione del suolo (agricoltura conservativa, agricoltura di precisione) • Adozione di sistemi di difesa attiva volti a proteggere le coltivazioni dagli effetti negativi degli eventi meteorici estremi e dai danni derivanti dagli animali selvatici e a proteggere gli allevamenti dall’azione dei predatori.

    • per i tipo di operazione 4.2.02:

    • Acquisto di nuovi macchinari e/o attrezzature  •Costruzione/acquisizione, ristrutturazione/ miglioramento di beni immobili per la lavorazione, trasformazione, immagazzinamento e commercializzazione dei prodotti agricoli • Acquisizione di hardware e software finalizzati all’adozione di tecnologie di informazione e comunicazione (TIC).

    Per entrambi i tipi di operazione:

    • può essere considerata spese ammissibile anche il capitale di esercizio circolante fino ad un importo massimo pari al più alto tra 200.000 euro e il 30% dell’importo totale della spesa ammissibile, qualora l’importo richiesti sia più elevato;
    • la spesa deve essere sostenuta dopo la data della richiesta da parte del beneficiario della relativa operazione di finanziamento del debito;
    • gli investimenti non devono essere materialmente completati o realizzati completamente alla data di approvazione del finanziamento;
    • i prestiti non potranno essere di importo superiore a 350.000 euro.

    aiuti di Stato e calcolo dell'ESL

    Quando il sostegno viene fornito per investimenti destinati alla trasformazione di Prodotti Agricoli dove i prodotti ottenuti non sono Prodotti Agricoli, lo strumento finanziario è designato come soggetto alla componente di aiuto di stato in base alle regole del Regolamento De Minimis 1407/2013 (nel prosieguo “regolamento de minimis”). In relazione alle operazioni di finanziamento eleggibili, gli Istituti di credito effettuarono tutte le procedure atta alla verifica del rispetto delle norme applicabili sugli aiuti di stato e all’intensità di aiuto, secondo le linee guida fornite del FEI.

    investimenti non ammissibili:

    • Tabacco: La produzione e commercio di tabacco e prodotti connessi, con l’eccezione dei casi in cui il supporto offerto ai percettori finali è finalizzato alla diversificazione dell’attività degli stessi da tali attività (diversificazione cioè dalla produzione e commercio di tabacco) in attività che non appartengono ai settori ristretti, secondo quanto sarà specificato nella CEOI;
    • Bevande alcoliche distillate: la produzione e commercio di bevande alcoliche distillate e prodotti connessi; OGM: attività volte allo studio o introduzione di Organismi Geneticamente Modificati (“OGM”);
    • Irrigazione: non sono ammissibili gli investimenti inerenti la gestione della risorsa idrica per scopi irrigui.

    Il prestito garantito non può essere destinato al pre-finanziamento di sovvenzioni o al finanziamento di attività illegali o altrimenti escluse dalla base legale dell’iniziativa come da informazioni presenti presso gli istituti di credito.

    modalità presentazione domande:

    Per presentare domanda sarà necessario rivolgersi a uno dei seguenti istituti di credito che hanno aderito all’accordo e che daranno il via all’operazione in tempi diversi. Ogni Istituto pubblicizzerà l’iniziativa sul proprio sito:

    Banca di Cambiano

    Credem

    Creval
    Banca Imprese

     

    procedura di selezione:

    la selezione dei destinatari finali, percettori dei prestiti garantiti, sarà effettuata istituti bancari sopra citati. Tale selezione avverrà con la verifica – a pena di esclusione dalla garanzia – della sussistenza dei criteri di eleggibilità e ammissibilità dei beneficiari, delle operazioni e delle spese, attraverso procedure a sportello e congiuntamente ad una valutazione della bancabilità e qualità dei progetti presentati.


    Azioni sul documento
    Pubblicato il 03/05/2019 — ultima modifica 21/05/2019
    < archiviato sotto: , , , >
    Strumenti personali

    Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

    Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it