Dop, Igp e produzioni di qualità

Prosciutto di Modena Dop, una tradizione dalle radici antiche

Le origini sono ascrivibili probabilmente all'età del bronzo e la lavorazione è portata avanti ancora secondo i metodi tradizionali

Devi accettare i cookie di youtube per vedere questo contenuto.

Per favore abilitali oppure gestisci le tue preferenze

Il Prosciutto di Modena Dop è prodotto in 34 comuni della fascia collinare attorno al bacino del fiume Panaro, al di sotto dei 900 metri di altitudine, con suini che devono essere nati, allevati e macellati in Italia in 10 regioni.  

Le origini del Prosciutto di Modena Dop sono ascrivibili probabilmente all'età del bronzo. In epoche più recenti si può trovare conservato tra le carte della Camera ducale estense un elenco di rifornimenti della cucina del Cardinale Rinaldo (1670) in cui compare la distinzione tra prosciutto di montagna e prosciutto nostrano.  

Il Prosciutto di Modena Dop, dopo un intenso lavoro di ricerca storica e scientifica coordinata dagli organi direttivi che ha portato a redigere il Disciplinare di produzione depositato presso l’Unione europea, ha poi ottenuto con il Reg. Cee 1107/96 la Denominazione d’origine protetta Dop.  

Clicca qui per saperne di più

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/06/07 10:12:28 GMT+2 ultima modifica 2022-06-07T10:12:28+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?