Fattorie e progetti didattici

Il Programma di orientamento ai consumi ed educazione alimentare 2023-25

Le attività della Regione Emilia-Romagna per educare ai consumi agroalimentari

foto Sangiorgi R. bimbo margheritaIl 24 ottobre 2023 l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna ha approvato con la Deliberazione n. 140 il “Programma per l’orientamento dei consumi e l’educazione alimentare” per il periodo 2023-25. Hanno votato a favore Pd, lista Bonaccini, ER Coraggiosa e M5s, astenuti Lega, Fdi, Fi e Rete civica.

Educazione alimentare, lotta allo spreco e diffusione della conoscenza delle circa 300 fattorie didattiche attive lungo la via Emilia: sono gli interventi sui quali la Regione Emilia-Romagna investirà nel prossimo triennio. Il Programma opera sia sul versante dell’educazione alimentare sia su quello della produzione agricola all’insegna della sostenibilità e promuove l’incontro tra città e campagna fin dai primi anni di età.

Le risorse a disposizione per il periodo 2023-25 ammontano a circa 280mila euro e saranno utilizzate per sostenere progetti nelle scuole e promuovere acquisti e consumi consapevoli nei confronti della popolazione.

Il Programma si pone in continuità con quello del precedente triennio.

Le priorità per 2023-25 sono:

  • orientamento dei consumi e educazione alimentare nelle scuole, puntando all’educazione all’aperto e alla pedagogia attiva
  • sviluppo e qualificazione della rete delle fattorie didattiche per migliorare l’offerta all’utenza;
  • informazione e promozione di consumi alimentari consapevoli, con le Fattorie Aperte e la Giornata dell’Alimentazione
  • sostenibilità della ristorazione collettiva scolastica, tema su cui è al lavoro anche un gruppo regionale appositamente costituito
  • dà il via alla seconda edizione del progetto “Io coltivo. Dalla terra alla tavola”, che si svolgerà negli anni 2023 e 2024, coinvolgendo 56 classi delle scuole secondarie di I grado nella realizzazione di orti didattici e in attività di formazione e informazione su agricoltura e alimentazione
  • per quanto di propria competenza, supporta la realizzazione di progetti di cooperazione internazionale come “RurAlbania”
  • predispone e diffonde materiali didattici e informativi
  • supporta enti e associazioni nella realizzazione di progetti/pubblicazioni/eventi se in linea col programma di attività

Azioni sul documento

ultima modifica 2024-01-16T13:29:24+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?